Capodanno cinese, il 2015 è l’anno della Capra

Il Capodanno cinese quest’anno sarà celebrato la notte tra il 18 e il 19 di febbraio, quando l’anno del Cavallo finirà e un nuovo anno della Capra inizierà.
Le celebrazioni per il Capodanno cinese (nian Jie ), chiamato anche Festa di Primavera (chun jie), segnano l’inizio di un nuovo anno nel tradizionale calendario lunisolare cinese. Il calendario tradizionale anche se ora non è ufficialmente utilizzato in Cina, è ancora essenziale per determinare i festeggiamenti cinesi.
La festa di Capodanno cinese è l’evento più importante dell’anno per le comunità cinesi, la sua presenza determina anche la data di altri eventi importanti legati al calendario lunisolare, come il Festival delle Lanterne (yuan xiao jie), il Dragon Boat Festival (Duan wu jie) o il Mid-Autumn Festival (zhong qiu jie). Inoltre, il calendario tradizionale è ampiamente usato per determinare la data migliore per alcune occasioni speciali della vita delle persone, come i matrimoni.
Il calendario tradizionale cinese si chiama “Nong li” (in caratteri tradizionali, può essere tradotto come “calendario rurale” – “Nong” significa agricoltura) o yin li (in caratteri tradizionali, dove yin rappresenta la luna, in contrapposizione al funzionale calendario solare che si chiama Yang Li).
Ogni anno del calendario lunisolare è tradizionalmente associato con uno dei dodici animali dello zodiaco cinese, sono chiamati (sheng xiao), questi animali sono: Topo, Bue, Tigre, Coniglio, Drago, Serpente, Cavallo, Capra, Scimmia , Gallo, Cane e Maiale. Ciascuno di essi è associato a un elemento naturale (legno, fuoco, metallo o acqua) e, come in astrologia occidentale, si ritiene che le persone nate sotto un segno zodiacale diverso abbiano differenti caratteristiche di personalità.
In Cina l’anno in cui una persona nasce è chiamato (ben ming nian), significa “l’anno delle radici del destino”. I nati nell’anno della Capra (ad esempio, nel 1955, 1967, 1979 e 1991) sono indicate come persone tranquille, gentili, disponibili e affidabili.
Il Capodanno cinese non si festeggia solo in Cina, Hong Kong e Taiwan, ma anche in altri paesi, dove è rilevante la popolazione cinese, come Singapore, Indonesia, Malesia, Filippine e Chinatown. Inoltre, il calendario tradizionale cinese e i relativi animali dello zodiaco possono essere trovati nella letteratura e nell’arte di altri paesi che sono stati influenzati dalla cultura tradizionale cinese, come il Giappone, la Corea, la Mongolia e la Thailandia.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento