Tradizioni mitologiche – In Svezia, riuscirà la gigantesca capra di paglia a non farsi incendiare?

Da 40 anni, a Gavle in Svezia, nel periodo natalizio, i vandali si scatenano in tutti i modi per incendiare la gigantesca capra di paglia, un "momumento" voluto dai commercianti. Quest’anno, a detta delle autorità, la capra gigante, diventata vittima del Yule, la festa celtica più violenta della Svezia, che celebra il solstizio d’inverno con i falò, riuscirà a sopravvivere ai vandalismi, perché la paglia è stata cosparsa con prodotti chimici ignifughi, normalmente usati sugli aeroplani.
Anna Ostman, portavoce del comitato che costruisce la capra, dice: "Quest’anno, è impossibile bruciarla. Dopo 40 anni, pensiamo di aver trovato una soluzione definitiva per proteggerla".
Freddy Klassmo, dirigente dell’azienda che ha fornito il trattamento a prova di fuoco per proteggere la capra di paglia, con spavalderia, ha lanciato la sfida ai vandali. Al giornale Aftonbladet, ha dichiarato: "Non riusciranno in nessun modo a incendiare la capra di paglia, è a prova di napalm".
Molti svedesi mettono sotto l’albero di Natale, una piccola capra di paglia, altri appendono versioni in miniatura sui rami.
Il simbolo della capra si rifà alla storia mitologica dei norvegesi, il carro di Thor, il dio del tuono, veniva rappresentato con la barba rossa, una corona di stelle in testa, una cintura magica, sopra un carro tirato da due capre.
Dal 1966, soltanto 10 capre giganti di paglia, sono sopravvisute a incendi e vandalismi. Nel 1976, la capra di paglia è stata investita e distrutta da un’automobile. Raramente i vandali sono stati presi e puniti, solo nel 2001, Lawrence Jones, americano di 51 anni, è stato condannato a 18 giorni di prigione.
L’anno scorso, i vandali sono riusciti a "perforare" i controlli e a incendiare la capra di paglia. Alcuni testimoni hanno detto di aver visto due persone in costume, uno vestito da Babbo Natale e l’altro da Gingerbread, aggirarsi nella Piazza. Erano lontano dalla capra di paglia ma sono riusciti a mandarla a fuoco, colpendola con il lancio di frecce incendiarie.
Per qui vuole seguire gli avvenimenti, la gigantesca capra di paglia è controllata 24 ore al giorno da due webcam. Per vedere come andrà a finire, puoi cliccare qui.
Liberamente tradotto da ApNews MyWay

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

7 thoughts on “Tradizioni mitologiche – In Svezia, riuscirà la gigantesca capra di paglia a non farsi incendiare?

  1. Non conoscevo questa tradizione della capra di paglia; e la sua distruzione sembra quasi essere l’hobby preferito dagli svedesi se in 40 anni se ne sono salvate soltanto 10

  2. sarebbero così belle queste feste popolari se non ci fossero i vandali di mezzo… : ( ma perché devono sempre rovinare tutto ovunque e dovunque????

  3. è il perpetrarsi della coglionaggine umana ci sono migliaia di razze di animali di carne che per via di ragioni a me non concepibili,come quella che muove questi coglioni rischiano l’estinzione, con la differenza che una capra gigante di paglia la si può sempre ricostruire una balena oppure un panda no…ma lasciatemelo dire comunque in svezia sono proprio messi alla pec…scusate alla capra…

  4. Ciao caro e grande amicone mio :>) al posto della capra mettiamoci tutti i caproni politici del mondo :>) un salutone di una tranquilla giornata :>) olive dolci.

    🙂

    L’ESPLORATORE

  5. Per una capra di paglia si fà tutta stà battaglia?????

    Ma i gusti son gusti e non stà a me sceglier quelli giusti!!!!

    Un grande abbraccio!!!

Lascia un commento