Capodanno giapponese, come da tradizione il dolce mochi ha soffocato le persone anziane (video)

Il 2015 è appena iniziato, ma nonostante gli avvertimenti annuali delle autorità sanitarie sul dolce mochi, le appiccicose torte di riso che dovrebbero essere tagliate in piccole porzioni e mai mangiate da sole, la tradizionale delicatezza di Capodanno del Giappone ha già ucciso quattro persone con altre dieci ricoverate.
Il tributo di morte – come riporta l’agenzia Kyodo -, ha incluso un uomo di settant’anni, due uomini e una donna di circa ottanta anni, tutti morti soffocati dal mochi. La Commissione per la sicurezza alimentare del Giappone nel 2010 ha indicato il mochi tradizionale dolce nipponico, come il cibo più comunemente coinvolto in incidenti di soffocamento. Più dell’80% delle vittime erano persone anziane di oltre sessantacinque anni.
I giapponesi principalmente all’inizio dell’anno, a testa mediamente consumano 1 kg di mochi, spesso è servito in brodo caldo come parte di un piatto chiamato Zoni. Le persone secondo la tradizione schintoista mangiano anche il kagami mochi, una decorazione che assomiglia a un pupazzo di neve.

I vigili del fuoco giapponesi, di solito sono i primi soccorritori a intervenire per casi di soffocamento, hanno persino suggerito di utilizzare l’aspirapolvere per aiutare le persone anziane soffocate dal mochi (vedi in video – avanzamento rapido al punto 02.20 scena dell’aspirapolvere tratta dal film Tampopo, classico film giapponese genere spaghetti western).
Il suggerimento dei vigili del fuoco ha ispirato un produttore di dispositivi medici per offrire un ugello di aspirazione per i mangiatori di mochi troppo entusiasta.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento