Nuovo potente antibiotico ricavato da batteri che vivono nella terra

Un metodo insolito per la produzione di antibiotici può aiutare a risolvere un urgente problema globale: l’aumento delle infezioni che resistono al trattamento con farmaci comunemente usati, e la mancanza di nuovi antibiotici per sostituire quelli che non funzionano più.
I ricercatori come riportato sulla rivista Nature hanno detto che il metodo utilizzando un dispositivo a microfluidi con 306 piccoli fori incubati nella terra (vedi foto), estrae i farmaci da batteri che vivono nella terra, ha dato un nuovo e potente antibiotico. Il nuovo farmaco chiamato Teixobactin, è stato testato sui topi, oltre a curare facilmente gravi infezioni senza effetti collaterali, ha mostrato di rendere meno probabile ai batteri di diventare a lui resistenti.
Il metodo sviluppato per produrre il farmaco ha il potenziale per sbloccare un tesoro di composti naturali per combattere le infezioni e il cancro con molecole che in precedenza erano fuori portata degli scienziati perché i microbi per produrle non possono essere coltivati in laboratorio.
Kim Lewis, autore dell’articolo e direttore dell’Antimicrobial Discovery Centre presso la Northeastern University di Boston, ha detto:
«Il Teixobactin non è stato ancora testato negli esseri umani, quindi la sua sicurezza ed efficacia non sono noti. Studi sulle persone non potranno iniziare prima di due anni, saranno necessari alcuni anni, quindi, anche se il nuovo farmaco supererà tutte le prove richieste, sarà disponibile tra cinque o sei anni. Se è approvato, probabilmente dovrà essere iniettato, non assunto per bocca».
La nuova ricerca si basa sulla premessa che tutto sulla Terra, dalle piante, al suolo, alle persone, agli animali è pieno di microbi che competono ferocemente per sopravvivere. Cercando di mantenere un controllo reciproco, i microbi secernono armi biologiche: gli antibiotici.
Gli scienziati e le aziende farmaceutiche per decenni hanno sfruttato l’arsenale naturale dei microbi, spesso la maggior parte degli antibiotici sono prodotti naturali derivati da microbi nel terreno, hanno scoperto antibiotici salvavita come la penicillina, la streptomicina e le tetracicline, così come alcuni potenti farmaci di chemioterapia per il cancro.
Il Prof Neil Woodford, responsabile della salute pubblica inglese ha detto:
«L’aumento della resistenza agli antibiotici è una minaccia alla sanità moderna, questa scoperta potenzialmente potrebbe contribuire a colmare il crescente divario tra le infezioni e le medicine che abbiamo a disposizione per il loro trattamento».

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento