Italiani,non fatevi ingannare dall'apparenza,la nostra economia trainata dalle vacche magre, viaggia a pieno regime dittatoriale

 Volete uscire dalla crisi, fatevi i regali di Natale …


Squadra di governo, quelli della Social Card
Squadra di governo, quelli della Social Card

Il termometro della crisi è sintetizzato dalle parole di Gianni Rinaldini, numero uno del sindacato di categoria dei metalmeccanici. Ha illustrato i dati – drammatici – sull’occupazione nel gruppo torinese, sollecitando «un confronto esplicito con la Fiat e con il governo». Perché, dice il sindacalista «l’Italia non può sopportare un calo della sua capacità di produzione di auto. È ormai evidente che andiamo incontro a una crisi sociale che va oltre i confini, pur estesi, dell’industria automobilistica».
La risposta, classica iniezione di sfiducia, arriva direttamente dal Premier, ha rincuorato il sindacalista con un suo sondaggio:
"Otto italiani su 10, mi hanno detto che non se la sentono di comprare l’auto nuova per la situazione, in atto".
Dopo, agli italiani sfiduciati, ha pensato bene di rivolgere il suo appello natalizio:
"Italiani, è la vostra guida spirituale che vi parla e vi esorta, quello che si può fare a favore delle aziende è poca cosa (altra stilettata al sindacalista), o non funzionerà proprio, se non ci sarà un comportamento adeguato da parte dei cittadini, che non debbono farsi prendere dalla paura. Devono anzi fare i regali di Natale come negli altri anni, perché questo, non è il momento di pensare a risparmiare ma è il momento di investire e di spendere perché soltanto così si può evitare una crisi troppo profonda e troppo estesa nel tempo.
Sono orgoglioso della mia squadra di governo composta da molti giovani (v. foto: Brunetta, Tremonti e donne capacissime, come la Gelmini), non fatevi ingannare dalle mie parole dettate per nascondere la verità, con loro, non andremo molto lontano, resteremo al palo!

, , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento