Studio scientifico, rischi per la salute delle persone magre? hanno più grasso interno di quelle obese

Le persone magre potrebbero nascondere problemi di salute, per formazioni di grasso interne, in qualche modo più pericolose che quelle visibili esternamente. Alcuni esperti sono convinti che il grasso interno, che avvolge organi vitali come il cuore, il fegato e il pancreas, invisibile ad occhio nudo, può essere pericoloso come il grasso esterno che si forma sotto pelle.
Il dott. Jimmy Bell, professore d’immagine molecolare del "Imperial College" di Londra, spiega: "Essere magri non vuol dire automaticamente, non essere grassi. Dal 1994, io e il mio team, abbiamo sottoposte 800 persone alla risonanza magnetica (MRI), per creare delle mappe dove è possibile vedere con precisione i punti nel corpo dove si deposita maggiormente il grasso (v. foto a lato – risonanza magnetica (MRI) realizzata dalla Imperial Collage London, fornisce la visione dettagliata del grasso distribuito nel corpo umano. L’immagine è di un uomo alto 1.90cm, 79kg di peso, con  indice di massa corporea normale (21.7). Il grasso interno è indicato con il colore giallo, il grasso esterno con il colore verde, i muscoli con il colore rosso).
E’ probabile che le persone che controllano il loro peso con la dieta, piuttosto che con l’esercizio fisico, secondo i dati che abbiamo rilevato, sono quelle che accumulano più grassi interni, anche se esternamente sono magri.
La nostra ricerca ha evidenziato che Il 45% di donne sottoposte allo studio con l’indice di massa corporea (BMI, calcola online il tuo BMI), regolare (valori da 20 a 25), hanno evidenziato livelli eccessivi di grasso interno. Più alta la percentuale (65%), riscontrata negli uomini".
Il dott. Toni Steer, alimentarista del Consiglio di Ricerca Medico Britannico, pone l’attenzione sull’indice BMI:
"Esperti nutrizionalisti, credono che un peso normale è un indicatore di buona salute e che l’indice di massa corporea (BMI) è un valore di misura affidabile. Non è così perché il BMI, anche se è utile come strumento clinico, non indica dove si trova il grasso. La medicina è incerta sui pericoli che può causare il grasso interno, sospettano che contribuisce a far generare malattie di cuore e diabete. La teoria che li sostiene è che il grasso interno, disgrega i sistemi di comunicazione del corpo con segnali chimici sbagliati che portano a far accumulare il grasso sul fegato e il pancreas con conseguenti malattie".
Il dott. Steven Blair, esperto d’obesità  della "University of South Carolina", in conformità a studi condivisi con altri colleghi, è convinto che le persone grasse ma attive, possono essere più sane che quelle magre ma inattive. L’esempio che fornisce, è quello del lottatore di sumo che possiede una notevole adiposità sotto pelle, ma non eccessivo grasso su organi importanti. Questo significa che il suo profilo metabolico è  migliore di quello di un ipotetico spettatore magro, ma sedentario".
Le buone notizie arrivano per bocca del dott. Bob Ross, esperto d’obesità della Queen’s University del Canada: "Il grasso interno, meno pericoloso del fumo, del colesterolo e della pressione sanguigna, può essere facilmente dissipato con esercizi fisici e la dieta".
Liberamente tradotto da NewsYahoo

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

4 thoughts on “Studio scientifico, rischi per la salute delle persone magre? hanno più grasso interno di quelle obese

  1. beh, io che ho smesso da un anno il mio amato sigaro, ho accumulato molto grasso esterno interno:-)ciau patti, buona giornata dal salone del libro molto affollato

  2. ma siete dei folli…oramai riuscite a trovare in un uomo sano anche 1000 malattie…pur di vendere farmaci e quant’ altro…

  3. ma riuscite a trovare una persona sana….tutti malati siamo!!Via da oggi non andremo più al supermercato a far spesa ma tutti in farmacia a prendere farmaci… e a chi ha fatto questa “scoperta” il grasso ha preso il posto della materia grigia.

  4. A VirtualBlog: ma vai a ca…., va: prima posti una notizia ogni 5 minuti su OK Notizie, poi posti pure ‘ste cavolate: va bè che magari ti fanno mangiare, queste cose, ma a tutto c’è un limite…!!!

Lascia un commento