Berlusconi, l’Italia siamo noi, quelli con il frigorifero pieno [vignetta]

Berlusconi, l’Italia siamo noi, quelli con il frigorifero pieno. A chi si lamenta e tira la cinghia  risponde: Consumate e consumatevi  …

Quelli con il frigorifero pieno (il popolo della libertà, per loro non c’è crisi): Berlusconiani, golpisti,  corruttori, evasori, ladri, piduisti, leghisti, razzisti. 

Berlusconi crisi

 L’Italia tira la cinghia. Crisi sempre più nera, ora si comincia a risparmiare pesantemente anche sul cibo. A dimostrarlo c’è il dato registrato dall’Istat che vede nel 2009 una riduzione dei consumi delle famiglie pari all’1,7%.
L’unica soluzione, secondo il Codacons, per sostenere efficacemente le famiglie e far riprendere i consumi è una riduzione generalizzata dei prezzi nell’ordine del 20%.
Berlusconi ha un debole per chi consuma:
«Consumate, consumatevi, così vendo più pubblicità su Mediaset. Comprate due lavatrici, tre frigoriferi. Ingombrano un po’, ma non potete ignorare il mio appello.
La colpa della recessione è di chi non consuma. Dei finti disoccupati. E’ una legge di natura. Se non compri, Mediaset chiude.
Io sono  ricco sfondato grazie a voi. Con il meccanismo dei soldi comunicanti. La pubblicità è il pizzo che pagate su ogni acquisto, quando comprate una merendina o una scatola di pomodori finanziate Mediaset. Ci sono voluti vent’anni per consumare l’Italia, io ci sono riuscito, grazie a Bossi, D’Alema e Violante.
Insomma, lasciate la luce accesa anche di giorno, l’acqua del rubinetto aperta, i caloriferi a tutta manetta. Usate tre preservativi alla volta, uno sull’altro, e due scatole di Viagra per sera. Consumate, consumatevi».

, , , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

2 thoughts on “Berlusconi, l’Italia siamo noi, quelli con il frigorifero pieno [vignetta]

  1. Solo questo: finché esisteranno deficienti come noi, non vinceremo le elezioni.
    Grazie di esistere !

Lascia un commento