Allergie: chi ne soffre, ha meno probabilità di sviluppare il cancro

Suffering from an allergy? Well, here’s something to cheer about-you are less likely to get cancer

The article, which was written by researchers from Cornell University, has given an indication that the symptoms of allergies may help ward off cancer by doing their part to expel foreign particles, some of which may be carcinogenic or carry carcinogens with them, from the body.
Allergic reactions also serve as alarm bells for potential harmful substances in the air.
Scientists believe that allergy sufferers are far less likely to contract cancer than everyone else. This is because allergic reactions stimulate the immune system, helping to ward off other potentially fatal conditions.
Research shows that asthmatics are 30 per cent less likely to get ovarian cancer than others, and children with allergies to airborne substances were 40 per cent less likely to develop leukemia than other youngsters.
Medical researchers have long suspected a link between allergies and cancer, but studies have given mixed results.
However, in recent years a number of studies have suggested that allergies can have some advantages.
Doctors at Cornell University in America found that children with airborne allergies also had reduced rates of throat, skin, lung and intestinal cancer.
Other research has pointed to a lower risk of non-Hodgkin’s lymphoma and stomach cancer, and researchers at Harvard observed a link between asthma, eczema, hay fever or allergy and a reduced risk of brain cancer.
‘More work is still needed, but the numbers show that allergy is a statistically significant protective factor,’ said Dr Zuber Mulla, an epidemiologist at Texas Tech University, who led the ovarian cancer study.
_______________
Italian version
Allergie: chi ne soffre, ha meno probabilità di sviluppare il cancro

Un nuovo Allergici? Bene, ecco qualcosa di cui rallegrarsi, se si è tormentati dal naso che cola, prurito agli occhi e tosse, secondo una sorprendente serie di nuovi studi scientifici, si ha meno probabilità di sviluppare il cancro.
I ricercatori del Texas Tech, hanno rilevato che le donne asmatiche, rispetto a quelle che non lo sono, hanno il 30% di probabilità in meno di sviluppare il cancro ovarico. I bambini con allergie delle vie respiratorie hanno il 40% di probabilità in meno di ammalarsi di leucemia e, come verificato dagli esperti ricercatori della Cornell University, ridotte percentuali di cancro al polmone, alla pelle, alla gola e all’intestino.
Il dott. Zuber Mulla, epidemiologo del Texas Tech, ha condotto lo studio sul cancro ovarico, ha detto:
"E’ necessario continuare il lavoro di ricerca anche se i numeri attuali mostrano che l’allergia rappresenta un fattore protettivo, statisticamente rilevante".
In questi ultimi anni i ricercatori hanno iniziato a fornire i dati scientifici di conferma sul fattore allergia-cancro.
Ricercatori della Brigham Young University, hanno riscontrato un minor rischio di linfoma non-Hodgkin ed il cancro dello stomaco.
Epidemiologi dell’Università di Harvard, hanno osservato una forte inversa relazione fra il cancro al cervello e allergie come l’asma, l’eczema e la febbre da fieno.
I ricercatori di Toronto, hanno segnalato:
"E’ stato riscontrato il 58% in meno  di probabilità di rischio di cancro del pancreas, in soggetti con allergie o febbre da fieno".
La persone allergiche ai pollini e altri allergeni, secondo alcuni esperti: "Hanno un avanzato sistema immunitario, quando starnutiscono le sostanze irritanti nell’aria, si sbarazzano di tossine cancerogene".
Gli scienziati, purtroppo, non possono far nulla per aiutare le persone non allergiche, non possono replicare un sistema immunitario ipersensibile anche perché l’etica professionale impedisce ai medici di creare allergie che nel breve termine potrebbero rappresentare una grave minaccia per la salute.
I soggetti allergici, secondo alcuni ricercatori, non dovrebbero prendere medicine. Il Dott. Ronald Crystal,  non condivide, la considera una cattiva idea. Ha detto:
"E’ meglio trattare le allergie, possono essere piuttosto gravi, in rari casi, fatali. Chi soffre d’allergie non deve considerarsi immune al cancro perché ci sono tanti altri fattori, tra cui il fumo e l’obesità, che contribuiscono al rischio della devastante malattia".

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →