Uomo senza gambe ha conquistato la vetta della montagna più pericolosa in Cina (video)

Jianmen Pass, un passo di montagna situato a sud ovest della città di Guangyuan, la parte occidentale della provincia ha vette che raggiungono i 7590 m come il monte Gongga, è abitata da tibetani dediti alla pastorizia e all’allevamento.
La provincia del Sichuan conserva vestigia d’interesse storico e archeologico. E’ famosa non solo per la bellezza dei suoi ripidi pendii, ma anche per la sua importanza strategica che risale sin dai tempi antichi. Come dice il tradizionale detto cinese: «Se un uomo custodisce il passaggio, diecimila sono in grado di attraversarlo», Jianmen Pass è una delle porte più importanti per attraversare il punto più panoramico di Sichuan tra le più popolate provincie della Repubblica Popolare Cinese.
La sua strada di montagna unanimemente è propagandata come la più pericolosa in Cina, raggiungere il suo picco rappresenta una sfida per qualsiasi persona abile, eppure un uomo pur avendo perso entrambe le gambe in un incidente, ha raggiunto con successo la cima.

Chen Zhou considerato come un eroe locale cinese, è alto 78 centimetri, tuttavia la sua disabilità fisica nella sua mente non l’ha mai fatto smettere di essere un gigante. Ha completato un arduo viaggio di 2.080 metri sulla strada ripida e pericolosa, con alcuni tratti che raggiungono i 96 gradi, e dirupi alti più di 400 metri. Usando le sue due mani per muoversi e sollevarsi, ha iniziato la scalata il 26 settembre, ha raggiunto la vetta in quattro ore.
Chen Zhou quando non è occupato a conquistare le vette delle montagne (ha scalato tutte le cinque montagne più famose in Cina), va in giro ispirando le persone con i suoi racconti e canzoni.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento