Cina – Ecco come il proprietario di una Toyota sta proteggendo la sua auto dalla follia anti-giapponesi (foto)

Se sei il proprietario di una macchina giapponese, ecco quello che devi fare per proteggerla, seguire le linee guida di un proprietario di una Toyota,  vive nella provincia di Sichuan:

1. Attaccare una bandiera della Cina sopra il logo della vostra auto giapponese;
2. Fate sapere al mondo quanto odio avete per i giapponesi (“io boicotto i prodotti giapponesi per far crollare l’economia giapponese!”);
3. Offrire un mea culpa (“Ho comprato questa macchina prima dell’inizio del comportamento anomalo giapponese. Da oggi in poi, boicotto  i prodotti giapponesi”).

Ricordate, più bandiere rosse della Cina, mettete sull’auto, tanto più sicura sarà dalle folle inferocite!

Ecco cosa accade a chi non segue le linee guida
Un proprietario di una Nissan, che, ovviamente, non ha seguito le linee guida di cui sopra, ha pagato a caro prezzo. In un post su Sina Weibo (è un sito di microblogging cinese. E’ un ibrido fra Twitter e Facebook), che è stato retwittato circa 80.000 volte, ha detto:
“Alcuni giovani patrioti, hanno rimosso le viti delle ruote della mia Nissan SUV,  mentre era parcheggiata a Shapingba. E’ stato peggio che aver danneggiato l’auto (vedi foto).
Sono pazzi! Cosa sarebbe accaduto se fossi stato un automobilista completamente inesperto? Avrebbero potuto uccidere qualcuno!”.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento