Testato sistema automatico di assistenza alla guida

Gli scienziati dell’Oxford University hanno sviluppato un sistema automatico assistenza alla guida veicoli in grado di affrontare neve, pioggia e altre condizioni atmosferiche. Il sistema può essere montato su vetture esistenti e potrebbe un giorno costare solo 150 dollari.
Il nuovo sistema è stato installato in una macchina Nissan Leaf elettrica e testata su strade private in giro per l’università.
Il professor Paul Newman dell’Oxford University, ha detto:
«Il sistema è stato testato su strada, fino a quando è presente un autista con la patente nel sedile del conducente, non c’è alcuna barriera legale per usarlo sulle strade. Essenzialmente è un avanzato sistema di assistenza alla guida; per utilizzare un sistema automatico per la guida in città, sarà necessario attendere una quindicina di anni.
Il sistema di assistenza alla guida al momento costa circa 5.000 euro, stiamo lavorando per ridurre il prezzo a cento euro».
La vettura è stata testata alla velocità massima di 64 km l’ora. Invece di utilizzare il sistema di navigazione GPS, che può essere inaffidabile nelle città dove i segnali possono essere bloccati dagli edifici, gli inglesi hanno sviluppato un sistema che utilizza la scansione laser 3D con il supporto dell’archiviazione informatica per costruire i dintorni della mappa con un margine d’errore di pochi centimetri.
L’auto con il sistema di assistenza alla guida per riconoscere il luogo in cui si trova, si basa su un laser scanner sul fronte della macchina che confronta i dintorni con i dati memorizzati. E’ diverso dal sistema di Google, che utilizza una combinazione di GPS, guida laser, per associare e determinare la posizione e la rotta.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento