Produttività giapponese smitizzata da un indefesso impiegato

Invece di lavorare, navigava su siti porno: ha visto 780.000 siti in nove mesi, 10.000 pagine il giorno

Giapponese, siti pornoUn impiegato giapponese è stato punito dopo la scoperta che la sua occupazione non era quella di lavorare e produrre, ma navigare sui siti pornografici: in nove mesi ne ha visti 780.000.
I suoi superiori sono stati avvertiti del problema, quando il computer dell’impiegato è stato infettato da un virus. L’impiegato, un uomo di 57 anni (non sono state fornite altre generalità), lavora nella città di Kinokawa nel sud del Giappone. La direzione dell’azienda non l’ha licenziato, ha ridotto il suo stipendio mensile di circa 20.000 yen (80 euro).
Questione di feeling o di  produttività – L’impiegato, si presentava ogni giorno in ufficio, raggiungeva la sua scrivania  e si metteva "lavoro". Dalle indagini sul suo conto è emerso che in nove mesi, ha visionato più di 780.000 siti web pornografici.
La sua abitudine "lavorativa", ha raggiunto il picco nel luglio scorso quando ha navigato nei siti porno per più di 177.000 volte: in dettaglio, quasi 10.000 pagine il giorno, 20 al minuto.
I dirigenti dell’ufficio, hanno spiegato il motivo per cui nessuno si era accorto di niente, hanno specificato che la scrivania dell’impiegato era distante dalle altre. L’uomo è stato scoperto solo quando ha chiesto assistenza per il computer infettato da un virus, i tecnici non hanno avuto difficoltà a risalire ai siti visionati dall’impiegato.
L”impiegato giapponese ha dimostrato – senza dubbio -, di essere tra i più indefessi impiegatii del web, uno che ha spulciato migliaia e migliaia di siti porno (un lavoro immane), per vedere se l’oggetto anatomico femminile dei suoi desideri è collocato in posizione orizzontale o verticale.
Liberamente tradotto da Bbc News
, , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

4 thoughts on “Produttività giapponese smitizzata da un indefesso impiegato

  1. Le cifre non hanno senso, se in un’ora visitava 5 pagine (20 minuti ciascuna) quante cavolo di ore avrebbe dovuto avere un giorno per arrivare a 10000?

  2. anonimo #3, giusto il rilievo, in effetti è stato erroneamente trascritto un dato errato, quello giusto è 20 pagine al minuto.

Comments are closed.