Luoghi di lavoro e internet: più produttività dove il personale può navigare sul web nelle pause di lavoro

Il dottor Brent Coker, del Dipartimento di Management e Marketing, spiega:
“Nei luoghi di lavoro è più produttivo il personale che naviga su internet nel tempo libero. Le persone che al lavoro navigano su internet per divertimento – entro un ragionevole limite del 20% del tempo totale dell’orario di lavoro -, risultano essere più produttivi di circa il 9% rispetto a quelli che non navigano“.
La ricerca ha evidenziato che circa il 70% delle persone utilizza internet dal posto di lavoro, principalmente per leggere le notizie, trovare informazioni su prodotti commerciali, giocare online, guardare i  video di YouTube.
Il dottor Brent Coker, aggiunge:
“La gente che lavora ha bisogno di pause per recuperare la concentrazione. Ricordate a scuola, quando in classe si ascoltava la lezione? Dopo circa 20 minuti, s’iniziava a distrarsi, bastavano pochi minuti di pausa per tornare ad essere concentrati.
La stessa cosa accade quando si lavora. Brevi pause, ad esempio una veloce navigazione su Internet, permettono di far riposare la mente, favorendo maggior concentrazione durante la giornata lavorativa e, di conseguenza, aumento della produttività”.
Il dottor Brent Coker, in conclusione ha detto:
“Importante è navigare con moderazione, altrimenti si ottiene l’effetto inverso, una scarsa produttività causata dalla dipendenza da Internet.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

2 thoughts on “Luoghi di lavoro e internet: più produttività dove il personale può navigare sul web nelle pause di lavoro

  1. ciao e vero, ma leggendo qua e la, le aziente si stanno lamentando alcune hanno oscurato facebook perche i loro dipendenti avevano la dipendenza da facebook e non producevano piu, perche distratti dal network

  2. …..già, dovrei farlo anch’io invece di fare la processione davanti alla macchina del caffè!

    ciao ne.

Lascia un commento