Poliziotto russo, cambia sesso per incontrare Fidel Castro e trovare il suo amore a Cuba

Ex ufficiale di polizia, Alexander Selyaninov, transessuale, dopo aver coronato il sogno di cambiare sesso, adesso desidera contattare Fidel Castro e trovare l’amore a Cuba "l’isola della libertà".
Alexandra, questo è il suo nuovo nome, non dà peso alle critiche dei suoi genitori e amici che non vedono di buon occhio questo suo nuovo desiderio, continua a svolgere attività politica, commerciale e portare avanti, con maestria i lavori di casa: ottima cuoca è bravissima a fare meravigliose torte.
Per molti anni prima di sottoporsi all’operazione, ha vissuto una travagliata doppia vita; il periodo di servizio nell’esercito è stato quello più difficile. Si sentiva donna ma ha sempre svolto il suo lavoro di militare nel migliore dei modi.
Congedatosi dall’esercito è andato all’università e dall’università è entrato in polizia.
Racconta che quando era in servizio ha avuto occasione di travestirsi da donna per fare da esca per catturare un serial killer, incubo delle donne della città. Ogni sera, indossava tacchi a spillo, abbigliamenti femminili, trovandosi perfettamente a suo agio.
La decisione di cambiare sesso è arrivata il giorno che è stato nominato ufficiale di polizia per comandare un distretto nella regione di Perm, molto lontato dalla sua città. A Pern si è sottoposto a visita medica e i medici hanno constatato il suo stato di transessuale, decretando il nulla osta per sottoporsi a due interventi chirurgici per cambiare sesso. Dopo un periodo di riabilitazione fisica e psicologica, è diventata donna a tutti gli effetti, cambiando il nome in Alexandra, ottenendo un nuovo passaporto e un nuovo certificato di nascita.
Il segretario generale della cultura e salute dell’associazione russa di Sexology, Sergey Agarkov parlando del caso di Alexander ha spiegato che non tutti i transessuali riescono ad adattarsi alla nuova situazione, che li porta a sedersi accavallando le gambe, camminare, parlare e vestirsi nel modo tipico del sesso a cui scelgono di appartenere. Una nuova vita che non sarà più la stessa, con un colpo di spugna che cancellerà contatti, precedenti occupazioni e nuova città di residenza, elementi utili per "troncare" definitivamente con il passato.
Fonte liberamente tradotta da Pravda Ru

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

6 thoughts on “Poliziotto russo, cambia sesso per incontrare Fidel Castro e trovare il suo amore a Cuba

  1. Patt….ma grazie della torta:)) e degli auguri..aspetto te prima di iniziare la festa

    Smackete

    Claudia

  2. Ho molto rispetto per chi affronta una vita tutta in salita.

    Ti saluto con affetto Patt.

    🙂

  3. Che coraggio!! Ammirevole!

    Ma..l’amore è per Fidel o non era riferita a lui la voltontà di trovare l’anima gemella a Cuba?

Lascia un commento