Inventata l’antenna ad acqua salata, sfrutta il getto d’acqua per trasformarlo in una potente antenna per le trasmissioni radio

L’idea dell’antenna ad acqua di mare è di SPAWAR System Center Pacific. Il dispositivo per trasmettere e ricevere segnali radio, utilizza le proprietà d’induzione magnetica del sale per creare un campo magnetico che mette in comunicazione un dispositivo collegato. Inoltre, secondo la regolazione dell’altezza del getto d’acqua, è possibile ottenere  trasmissioni multibanda su frequenze UHF, VHF e HF (vedi video).

L’antenna potrebbe rivelarsi particolarmente utile per le navi che lottano per trovare spazio per ospitare tutte le antenne di bordo.  Le navi della marina militare normalmente hanno già  80 antenne sul ponte, il che significa che lo spazio per eventuali torri supplementari per altre antenne è estremamente limitato. Il nuovo dispositivo ha la prerogativa che può essere posizionato ovunque sul ponte.
Il team del laboratorio di sviluppo e ricerca della base di San Diego, ha detto che l’antenna in caso di calamità naturali è molto utile per ripristinare velocemente le comunicazioni.

Il dispositivo può essere utilizzato anche a terra, a patto di aggiungere il sale ad una fonte d’acqua locale.
, ,

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

2 thoughts on “Inventata l’antenna ad acqua salata, sfrutta il getto d’acqua per trasformarlo in una potente antenna per le trasmissioni radio

  1. supergiovane – Il digitale terrestre di Silvio, lo vedi, se lo prendi a secchiate ….

Lascia un commento