Indignazione per due giganteschi Buddha nudi apparsi a Jinan (foto)

Il South China Morning Post ha riportato la notizia di due giganteschi Buddha nudi che le autorità hanno rimosso da un edificio a Jinan, capitale della provincia di Shandong.
Le foto andate virali dopo la pubblicazione sul sito di microblogging cinese Sina Weibo, hanno innescato un aspro dibattito tra chi ha inneggiato all’arte e chi ha bollato l’iniziativa come una pubblica offesa.
Le due statue di Buddha sono state collocate sulla facciata e il tetto di un ristorante tavola calda che si trova su una strada dello shopping.
La prima statua nuda del Buddha con il fondoschiena rivolto verso la strada è quella che si arrampica sulla facciata del ristorante mentre l’altra statua del Buddha che emerge dal tetto, osserva con le mani giunte in preghiera (clicca immagine per ingrandire).

Buddha nudi 1
Il Buddha collocato sulla facciata del ristorante è stato soprannominato “Buddha salta oltre il muro” come il reale nome di una piccante zuppa cinese risalente alla Dinastia Qing (1644 -1912), una prelibatezza a base di pinna di squalo, uova di quaglia, germogli di bambù, capesante, cetrioli di mare, abalone, pollo, prosciutto di Jinhua, maiale, tendine, ginseng, funghi e taro.
Nessuno è stato in grado di indicare chi ha costruito i due Buddha e il motivo (probabilmente una trovata pubblicitaria per il ristorante).
I due Buddha nudi hanno profondamente indignato alcuni praticanti buddisti zen. Miaoming del monastero zen Beihai nella provincia di Qinghai sul suo microblog ha scritto:
«Sono scoppiata in lacrime quando ho visto il Buddha nudo arrampicato oltre il muro! Come mai una nazione con una storia millenaria ha così poco rispetto per la propria cultura?».

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento