Inediti nudi maschili disegnati da Adolf Hitler,confermano la sua omosessualita’

I dodici disegni a matita realizzati più di 100 anni fa (quotazione base 6.700 € ciascuno), saranno messi in vendita dalla Casa d’Aste britannica Mullocks.
Fino ad oggi, l’autore (qui alcuni disegni) era sconosciuto, ora è stato identificato in un giovane Hitler: il futuro leader nazista aveva presentato i disegni all’Accademia di Belle Arti di Vienna ma erano stati respinti.
Come ha fatto Hitler a diventare un aspirante pittore?
In gioventù, sentiva di essere predestinato all’arte pittorica, nel 1907 inviò i suoi disegni per poter essere ammesso agli studi artistici presso la famosa Accademia di Vienna. I professori lo certificarono con la nota: “Perfettamente inadatto a essere un pittore“.
La bocciatura per Hitler aveva un solo significato, disastro, pur cercando di guadagnare soldi vendendo le cartoline che dipingeva, fu costretto a vivere in un ricovero per i senzatetto di Vienna. E’ qui che stringe rapporti intimi con August Kubizek: «Quando ci incontrammo in stazione – scriverà più tardi quest’ultimo – mi baciò e mi portò subito nella sua stanza, dove dovevo passare la notte».
Resta l’interrogativo: Il mondo si sarebbe salvato dagli orrori del regime nazista, dalla seconda guerra mondiale e dall’Olocausto se il giovane Hitler fosse stato ammesso all’Accademia di Belle Arti?
Ralf Georg Reuth, scrittore e biografo di Hitler:
“Nessuno può dirlo con certezza. Hitler per tutta la sua vita ha vissuto ossessivamente il rifiuto dell’Accademia di Vienna, al punto di perseguitare tutti i professori ebrei, accusati di averlo bollato come un mediocre”.

, , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

2 thoughts on “Inediti nudi maschili disegnati da Adolf Hitler,confermano la sua omosessualita’

Lascia un commento