In arrivo la batteria del cellulare ricaricabile in trenta secondi

E’ un motivo tra i più frustranti per la gestione dei cellulari, presto potrebbe essere un problema del passato grazie a una compagnia israeliana, ha sviluppato una batteria ricaricabile con poteri di super-velocità.
StoreDot (tra gli investitori è incluso il miliardario russo Roman Abramovich), sostiene che la nuova tecnologia permette di caricare la batteria del cellulare in soli trenta secondi.
Doron Myersdorf, fondatore e amministratore delegato di StoreDot, sulla nuova batteria ha detto:
«Il prototipo attuale della batteria è troppo ingombrante per un telefono cellulare, una versione più sottile sarà pronta entro il 2016. Si tratta di nuovi materiali, non sono mai stati sviluppati prima».
La tecnologia è basata attorno alla creazione di “nanodots“, sono molecole peptidiche bio-organiche, consentono un rapido assorbimento e ritenzione di potenza all’interno di una batteria.
Zack Weisfeld (Co-fondatore, capo della Microsoft Ventures Europa, ha oltre 20 anni di esperienza nella gestione, marketing e business development executive, per lo più in aziende tecnologiche del settore), intervistato da Techmistory, ha detto:
«Viviamo in un mondo affamato di energia … le persone sono costantemente a caccia di una presa di corrente. StoreDot ha il potenziale per risolvere il vero grande problema della batteria scarica, sarà un grande passo avanti appena sarà ridotta la dimensione della batteria e la gestione di cicli di ricarica».
Il rovescio della medaglia? L’aumento del costo del cellulare di circa 175 dollari. Il cellulare potrà essere ricaricato 1.500 volte, quindi sarebbe utilizzabile per circa tre anni.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento