I pericoli di mangiare a tarda notte

Jamie A. Koufman è un medico di New York, specializzato in disturbi vocali e reflusso acido, ha scritto:

«Il reflusso acido è un’epidemia che colpisce il 40 per cento degli americani. Oltre al bruciore di stomaco e indigestione, sintomi di reflusso possono includere gocciolamento retronasale, raucedine, difficoltà di deglutizione, cronica necessità di schiarire la gola, tosse e asma. Le vendite da banco di prescritti e non prescritti farmaci anti-reflusso nel loro insieme superano i 13 miliardi di dollari l’anno.
Il numero di persone con reflusso acido è cresciuto notevolmente negli ultimi decenni. Il reflusso può portare al cancro esofageo, dal 1970 è aumentato di circa il 500 per cento, i farmaci anti-reflusso da soli non sembrano controllare la malattia da reflusso. Uno studio danese pubblicato quest’anno ha evidenziato che l’effetto protettivo d’inibitori della pompa protonica dall’uso di farmaci anti-reflusso, non può impedire displasia di alto grado e adenocarcinoma esofageo nell’esofago di Barrett, e che l’uso regolare a lungo termine è stato effettivamente associato a un aumentato rischio di sviluppare il cancro esofageo.
Chi è il responsabile di questi preoccupanti sviluppi? La risposta è la nostra cattiva alimentazione, con enormi aumenti del consumo di zucchero, bevande analcoliche, grassi e prodotti alimentari trasformati, non solo, vi è un’altra variabile importante che è stata sottostimata e trascurata: la nostra cena.
Sono specializzato nella diagnosi e nel trattamento di reflusso acido, in particolare delle vie respiratorie da reflusso, che colpisce la gola, i seni nasali e polmoni. Il reflusso è spesso “silente”, avviene senza sintomi digestivi rivelatori, come bruciore di stomaco e indigestione. La maggior parte delle decine di migliaia di pazienti con reflusso che ho visto nel corso degli ultimi trentacinque anni, tra i miei pazienti quelli che oggi stanno bene, ho modificato il loro stile di vita e diete.
Ho notato tra i miei pazienti nel corso degli ultimi due decenni, che l’orario del pasto serale è stato sempre più posticipato. La cena dopo il lavoro, a causa di orari di lavoro più lunghi, spesso è ulteriormente ritardata da attività come lo shopping e l’esercizio fisico. Tipico è stato il caso di un ristoratore che è venuto a trovarmi con sintomi di gocciolamento retronasale, sinusite, raucedine, bruciori di stomaco e tosse cronica. Ha riferito che ha sempre lasciato il suo ristorante alle ore 23:00, tornato a casa, cenava e poi andava a letto. Non c’era nessun trattamento medico per questo paziente, senza pillole o addirittura un intervento chirurgico per risolvere la sua condizione. I farmaci che utilizziamo per il trattamento del reflusso non sempre funzionano, e anche quando sono efficaci, possono avere effetti collaterali pericolosi. Il reflusso del mio paziente era un problema di vita. Gli ho detto che doveva cenare prima delle ore 19:00. Entro sei settimane, il suo reflusso non c’era più.
Nella mia esperienza, il singolo intervento più importante è quello di eliminare il ritardo dell’orario della cena, negli Stati Uniti è spesso combinato con porzioni di cibo di grandi dimensioni, troppo elaborate e cibi grassi. Gli europei hanno un minor numero di casi di reflusso, anche se molti di loro cenano tardi, probabilmente perché controllano le porzioni. In Francia, per esempio, una porzione di gelato è tipicamente contenuta in una modesta pallina, mentre in America, la porzione è formata da tre pantagrueliche palline.
La cena in ritardo per i miei pazienti spesso significa un pasto eccessivo perché molti saltano la prima colazione e mangiano solo un panino a pranzo. La cena diventa il pasto più importante della giornata, dopo il pasto pesante molti vanno a sdraiarsi sul divano a guardare la televisione. E’ importante dopo aver mangiato, rimanere in piedi perché la gravità aiuta a mantenere il contenuto nello stomaco. Il reflusso è il risultato di una fuoriuscita di acido dello stomaco, sdraiati con lo stomaco pieno, rende il reflusso molto più probabile.
E se si aggiunge un dessert dopo cena o uno spuntino prima di coricarsi? Il reflusso acido è una conseguenza naturale, in una persona giovane e sana, lo stomaco normalmente richiede un paio d’ore per digerire un pasto medio, nelle persone anziane o chi ha il reflusso, lo svuotamento gastrico è spesso ritardato. Inoltre, le calorie da dolci tendono a essere ad alto contenuto di carboidrati e grassi, i cibi ricchi di grassi spesso creano reflusso rallentando la digestione e rilassando la valvola dello stomaco che normalmente impedisce il reflusso. Altre bevande popolari che causano il reflusso, da evitare la sera sono il cioccolato, le bibite e alcolici.
Molti dei miei pazienti credono che anticipare la cena allevia i sintomi di allergie, sinusite, asma, apnea del sonno e diabete. Anche se queste condizioni non possono sembrare legate, il gocciolamento retronasale e la tosse sono i tipici sintomi di reflusso gastrico che possono facilmente essere scambiati per qualcos’altro.
Il suggerimento per arrestare il notevole aumento della malattia da reflusso è smettere di cenare dopo le 20:00, mangiare qualsiasi cosa almeno tre ore prima di coricarsi, per molte persone anticipare l’orario di cena rappresenta un significativo cambiamento di stile di vita, richiede di pianificare colazioni, pranzi e spuntini, con scelte alimentari e bevande salutari».

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento