Calciopoli: Ecco le sentenze della Caf

Dopo un’attesa più lunga del previsto è arrivata la sentenza di primo grado della Commissione d’Appello Federale sullo scandalo del calcio. Tranne il Milan, che resta in serie A ma senza Champions League e con 15 punti di penalizzazione, le altre tre squadre coinvolte sono retrocesse in B:
JUVENTUS – Ultimo posto nel campionato 2004-05 con conseguente revoca dello scudetto. Non assegnazione dello scudetto 2005-06. Serie B con penalità di 30 punti. Luciano Moggi (ex d.g.) 5 anni di inibizione così come all’ex amministratore delegato Antonio Giraudo .
MILAN – Penalizzazione in serie A di 15 punti e niente Champions League (44 punti di penalizzazione nello scorso campionato). Adriano Galliani (vicepresidente) inibizione di 1 anno. Leonardo Meani (addetto agli arbitri) inibizione di 3 anni e 6 mesi.
FIORENTINA – Retrocessione in serie B (ultimo posto ultimo campionato). 12 punti di penalizzazione. Andrea Della Valle (presidente) inibizione 3 anni e 6 mesi. Diego Della Valle (presidente onorario) inibizione 4 anni.
LAZIO – Retrocessione in serie B (ultimo posto nell’ultimo campionato). 7 punti di penalizzazione. Claudio Lotito inibito 3 anni.
DIRIGENTI FIGC – Franco Carraro (presidente) inibizione 4 anni e 6 mesi. Innocenzo Mazzini (vicepresidente) inibizione 5 anni.
DIRIGENTI ARBITRALI – Paolo Bergamo (designatore) difetto giurisdizione; Pierluigi Pairetto inibizione 2 anni e 6 mesi; Tullio Lanese (presidente) inibizione 2 anni e mezzo; Gennaro Mazzei (vice commissario Can) inibizione 1 anno; Pietro Ingargiola (osservatore) ammonizione.
ARBITRI – Massimo De Santis inibizione 4 anni e 6 mesi; Pasquale Rodomonti prosciolto; Paolo Dondarini 3 anni e 6 mesi; Paolo Bertini prosciolto; Domenico Messina prosciolto; Gianluca Rocchi prosciolto; Paolo Tagliavento prosciolto; Gianluca Paparesta inibizione 3 mesi.
GUARDALINEE – Claudio Puglisi inibizione 1 anno; Fabrizio Babini inibizione 1 anno.
IL FUTURO – Il giudizio d’appello, della Corte Federale, secondo grado di giudizio, dovrebbe avvenire entro il 25 luglio, in tempo per le scadenza Uefa. In serie A, stante questo primo grado di giudizio, Juventus, Fiorentina e Lazio sarebbero sostituite da Messina, Lecce e Treviso.

Le prime reazioni alle sentenze
"E’ inaudito. Ci aspettavamo una sentenza più equilibrata. Impugneremo la sentenza di fronte al Consiglio federale".
"Sono inc…., sento che a noi l’hanno messa in quel posto. Punto e a capo". Ha usato un linguaggio colorito il presidente della Juve Giovanno Cobolli Gigli all’uscita della sede bianconera per spiegare ai giornalisti in attesa il suo stato d’animo. "Sono qui ed ho il dovere di rappresentare i tifosi" ha detto ancora il presidente, che ha fatto due appelli:"Alla squadra chiedo di cercare di arrivare più in alto ed ai tifosi chiedo calma e serietà".
Il comunicato ufficiale della Juventus parla di "aspettative mal riposte", "eccessiva durezza" e "volontà di colpire la società". Il presidente Cobolli Gigli da parte sua definisce la sentenza "assolutamente inaccettabile".
Comunicato del Milan: "L’Ac Milan ritiene che la decisione della Caf sia affetta da straordinaria ingiustizia e meriti senz’altro integrale riforma. Verrà proposto reclamo non appena disponibile il testo della decisione, nella certezza che il provvedimento verrà radicalmente modificato in sede d’appello, con il riconoscimento dell’assoluta correttezza dell’operato della Società".
Della Valle: "C’è un teorema"
"C’è un teorema che ha preso l’attenzione di tutti. Bisogna fare in modo che la gente coinvolta si possa difendere. Rimango totalmente tranquillo che qualcuno ci voglia giudicare sui fatti".
Il presidente della Lazio Lotito: "La Lazio è sempre una società quotata, abbiamo il diritto-dovere di farci sentire in tutte le sedi. La verità è stata violata, noi ci rivolgeremo a qualsiasi sede, anche alla corte di giustizia europea. Non ci aspettavamo questa sentenza. La Lazio non ha messo in atto nè mai tentato di violare le norme sportive e deontologiche, si è sempre comportata nel rispetto dei valori e principi dello sport e della moralità"

In aggiornamento …

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

7 thoughts on “Calciopoli: Ecco le sentenze della Caf

  1. infatti ero concentrata sulla sentenza della juve e sinceramente me lo aspettavo che non l’avrebbero spedita in c2

  2. E’ giusto punire e fare pulizia. Per i colpevoli le pene sono lievi, ma per i tifosi sono pesanti come un macigno. Baciotto*

  3. E alla fine decidono loro,con delle sentenze ridotte,e dobbiamo avere ancora fiducia del calcio.quando non fanno pagare la vera pena?Ciao catro amico,io continuerò a vedere la Roma.sperando che un giorno non la trovi indagata carro amico mio,ti auguro una felice giornata.

    🙂

    L’ESPLORATORE

  4. Vedremo che polverone susciteranno queste sentenze….sono abbastanza d’accordo coi giudici…

Lascia un commento