Aganetha Dyck, artista canadese crea bellissime sculture con l’aiuto delle api (foto)

In natura ci sono tante belle cose che noi giorno per giorno diamo per scontato. Le api per esempio, sono bellissimi piccoli artisti cui prestiamo poca attenzione, ci soffermiamo sui titoli dei giornali quando leggiamo che la loro popolazione è in diminuzione. Ciò non accade a Aganetha Dyck, artista canadese ha un forte interesse per le questioni ambientali, la sua attuale ricerca approfondisce il mondo delle api, in particolare la comunicazione interspecifica che esiste tra gli esseri umani e le api, ha trovato un modo per incorporarle brillantemente nel suo lavoro.

Aganetha Dyck nata nel 1937 a Manitoba in Canada ha attentamente esaminato la conseguenza della scomparsa delle api dalla Terra. Ha lavorato con i laboriosi insetti per creare delicate sculture utilizzando figure in porcellana, scarpe, attrezzature sportive e altri oggetti lasciati in alveari appositamente progettati. Gli oggetti comuni mentre le settimane e i mesi passano sono lentamente trasformati dalla cera delle api (clicca l’immagine per vedere altre foto).

Aganetha Dyck scultura in collaborazione con le api - clicca l'immagine per vedere altre foto
E’ quasi impossibile guardare ai lavori senza sorridere e meravigliarsi, immaginando le inconsapevoli api impegnarsi duramente per realizzare queste opere d’arte. Aganetha Dyck rende evidente l’ignoranza dell’umanità a connettersi alle api e la natura, due forme di vita il cui destino è inestricabilmente intrecciato.
Cathi Charles Wherry curatore della mostra Honeybee Alterations di Aganetha Dyck presso la Scuola d’Arte di Ottawa dal 3 marzo al 13 aprile 2014, ha detto:
«Lavorare con gli insetti a forme del tutto inaspettate è sorprendente e divertente. Le api riguardo la durata della vita della Terra e dei processi della natura, ci ricordano che noi e le nostre costruzioni siamo temporanei. Ciò solleva idee sulla nostra condivisa vulnerabilità, mentre allo stesso tempo eleva l’ordinarietà della nostra umanità».