Artista fantasiosa utilizza piccoli oggetti di uso quotidiano per creare qualcosa di diverso (foto)

L’artista Desiree De Leon nella sua serie di “100 giorni di piccole cose“, sfida la sua immaginazione con la creazione di disegni a china integrati con piccoli oggetti di uso quotidiano come i cristalli di sale rosa, spicchi di clementine, bacche di Goji, spicchi d’aglio, trucioli di legno, foglie e petali.
Desiree De Leon ex insegnante elementare, laureata in Neuroscienze ha scoperto la sua passione artistica nel 2015, i lavori che fanno parte del suo magico mondo, ogni giorno li condivide su Instagram (clicca l’immagine per vedere altri disegni).

Marge Simpson disegno di Desiree De Leon
Desiree De Leon
ha detto: «Sono ispirata dalla complessità del cervello e le possibilità di una tela bianca. In “100 giorni di piccole cose” si può intravedere il mondo come lo vedo io».
Le sue opere riflettono questa passione con piccoli oggetti trasformati in qualcos’altro, per esempio il cappuccio di un pennarello diventa il cappello di un nano da giardino, mentre i petali blu sono trasformati in capelli di Marge Simpson.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento