Realistiche sculture in legno di Peter Demetz (foto)

Peter Demetz nato a Bolzano, vive e lavora a Ortisei, realizza con incredibile dettaglio e finezza delicate sculture realistiche in legno di uomini, donne e bambini.
Peter Demetz dopo aver studiato presso l’Istituto d’arte di Ortisei, da apprendista ha fatto esperienza presso il Maestro Heinrich Demetz. Dopo aver ottenuto il grado di maestro di scultura, da allora ha partecipato a numerose mostre in Italia e all’estero (Austria, Germania, Stati Uniti, Belgio, Turchia).
L’artista dal 1999 e per i successivi tre anni, ha studiato pedagogia, didattica, psicologia dell’apprendimento e sviluppo. Dal 2001 ha condotto corsi e seminari sulla scultura in legno. Dal 2002 al 2006 è stato capo insegnante per il corso di scultura d’arte presso l’Università Lignea di Zwickau, in Germania, come pure la facoltà di Schneeberg di arti applicate e il Daetz-Centrum in Lichtenstein. Dal 2007 al 2010, ha ottenuto importanti riconoscimenti in concorsi di arte come il “III Trienale Ladina”, il premio “Arciere” e il “XVIII premio di Sulmona”, ponendosi tra i più interessanti scultori di oggi. La sua arte è stata fortemente sostenuta dal centro di Design di Swarovski, Wattens, Nuria-Sachsen Leipzig e Daetz-Centrum in Lichtenstein.
Le opere di Peter Demetz sono inserite all’interno di una cornice di vita quotidiana, parlano con gesti semplici. I soggetti sono catturati in pose molto singolari, gli uomini, spesso sono calvi per raffigurare la loro mascolinità. Le donne sono rappresentate con precisione nei minimi dettagli, accessori, capelli e vestiti mostrano una forte femminilità (clicca l’immagine per vedere altre foto).

Visti da Demetz uomini e donne sono persone molto semplici, senza caratteristiche particolari che mostrano la loro età o il loro status sociale, al fine di permettere l’attenzione dell’osservatore sulla loro essenza, la loro anima. Spesso sono visti da dietro, in un’istantanea “rubata” dallo scultore, un suo desiderio di preservare la loro intimità. Nessun contatto visivo è mai stabilito con l’osservatore, come se queste figure fossero intrappolate nel loro mondo, dove sembrano essere consapevoli di essere osservate.
Le opere di Peter Demetz esprimono un forte senso di ricerca interiore in cui i soggetti sono coinvolti in momenti molto intimi, uno spaccato di vita da dove mostrano la vera natura dell’esistenza.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento