Sosltituzione del cervello

Cellule nanotecnologiche, indistruttibili, potrebbero consentire all’uomo di sopravvivere ai più terribili incidenti, fornendo nuove sorprendenti abilità di sopravvivenza

Sostituzione del cervelloI Neuroni ottenuti da nanomateriali, un giorno, potrebbero consentire all’uomo di sopravvivere ai più terribili incidenti, fornendo nuove sorprendenti abilità di sopravvivenza.
John Burch, esperto nanoingegnere, ritiene che dal 2030, le nostre cellule cerebrali potranno essere sostituite con materiali non biologici, formate da cellule nanotecnologiche, indistruttibili, in grado di super velocizzare il processo del pensiero.
"Il nuovo cervello, super veloce e capiente  – spiega Burch – ,includerà una copia esatta dei nostri pensieri e personalità, esistenti prima della conversione, Inoltre, questo futuristico cervello, ci permetterà di controllare la velocità dei nostri pensieri; si potrebbe passare da 100 millisecondi, il tempo di risposta per le attuali cellule biologiche, a 50 nanosecondi ( 20 milioni di volte più veloce), con tutti i benefici che i tempi di reazione possono dare, per esempio, in situazioni d’emergenza, con interventi studiati, elaborati e risolti velocemente, quando le stesse situazioni portavano via ore prima dell’intervento decisivo".

La sostituzione del cervello
Burch descrive la seguente procedura per ‘passare’ al nuovo cervello: una pillola il  giorno per immettere nel corpo nanomateriali e le istruzioni con i "nanobots", per formattare i nuovi neuroni – uno ad uno, posizionandoli accanto a quelli biologici esistenti che saranno sostituiti. Queste modifiche, impercettibili nella nostra mente, in soli sei mesi, ci metteranno in condizioni di beneficiare del nuovo cervello.
Dal momento che le nuove nanotecnologiche cellule cerebrali sono più piccole rispetto a quelle organiche, aumenta lo spazio per aggiungere memoria al cervello. Ciò fornirebbe nuovi vantaggi, potremmo accedere ad Internet con il nostro pensiero, installare unità di backup per sostituire i neuroni guasti, capire e parlare un’altra lingua, elaborare un argomento complesso, senza necessità di averlo studiato.

Il corpo muore, il cervello continuerà a vivere
I neuroni ottenuti da materiali nanotecnologici saranno più potenti, quasi indistruttibili rispetto al cervello biologico, per esempio, se una persona con il cervello "convertito" muore in un incidente, il suo corpo distrutto, potrebbe tornare a vivere recuperando rapidamente tutte le funzioni del suo cervello: il cervello biologico muore nel giro di pochi minuti dopo che il cuore si ferma; il nuovo cervello, semplicemente, si spegne e attende un nuovo impulso elettrico. I ricordi rimarrebbero intatti dopo un incidente mortale perché il suo cervello, recuperato dal suo corpo, sarà reinstallato in un nuovo corpo clonato.
Il paziente si risveglierà nel nuovo corpo, riprendendo a vivere come se nulla fosse accaduto.
Liberamente tradotto da Positive Futurist
, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

1 thought on “Sosltituzione del cervello

  1. Non so se essere lieto, preoccupato e spaventato. Una notizia spiazzante.

    Un sorriso sospeso

    Mister X di Comicomix

Lascia un commento