Ritorno dalle vacanze

Quello che segue è un testo blobbato. I link, rimandano agli autori delle frasi che ho estrapolate. Un grazie anticipato.
Finite le vacanze, finalmente perchè sono state veramente delle vacanze allucinanti. Non per i bimbi, ma perchè abbiamo litigato con la direttrice e una dipendente del campeggio.
Dopo una settimana di Campeggio penso prorpio di aver arricchito quella che è la mia enciclopedia dei comportamenti assurdi… Ebbene, in un posto che dovrebbe riportarti ai rudimentali tempi della pietra, in cui il tuo primo pensiero non dovrebbe essere farti la pedicure, c’è gente più stravagante che in città. Strano ma vero, o forse no, visto l’incessante culto dell’immagine che si è creato negli ultimi anni…
Esiste la coppietta con bimbo, già svezzato e più sveglio dei genitori a cui propinano pappette ignobili per far prima, mentre loro si pappano la pasta col pomodoro, infamoni!
Esiste la mamma forever, quella che pesa non meno di 100 kg e tutte le volte che ti accingi ai bagni la trovi a lavare biancheria di ingrati figlioli o tonnellate di piatti e pentole [perchè è importante rimpinzare i pargoli prima del bagnetto…]
Poi c’è la famiglia allargata, che ti guarda male ai lavandini vedendoti lavare 2 piatti e un pentolino alla volta, accidenti, ma in campeggio pensano tutti solo a mangiare???
Le migliori sono le strafighe, sì ci sono anche loro, perchè quando tu esci dal mare e puzzi di sale, hai i capelli che sembri un rasta, loro sono li a fissarti sgranando gli occhi, sempre perfette e profumate di bon bon… Poi la sera scopri il loro trucchetto, mentre tu fai la doccia e vai in bagno loro passano il tardo pomeriggio a stirarsi i capelli per la sera e a truccarsi, ovviamente con una scarpa tacco 12, tanto in campeggio è comoda…
Ci sono le coppie un po’ fricchettone, tipo me e ale, che vagano in pareo con la  bicicletta dal mare alla doccia alla casa, ma solo per stare un po’ da soli… per fumarsi qualcosa di buono o per prepararsi il riso… quelli che non occupano le docce per un’ ora e che non usano mai il phon e la mattina rischiano di non ricordarsi più nulla del giorno prima…
Infine ci sono gli amici invisibili, che dovevano passare una stupenda settimana con noi ma non l’hanno fatto, ma in compenso ci hanno permesso di stare nel caravan da quattro persone, più spazioso… peccato il prezzo…
Passando per la Costa Azzurra, tra Cannes e Nizza, devono avermi confusa con Sharon Stone altrimenti non si spiega come mai, in autostrada, abbia visto così tanti flash rivolti verso la mia macchina!
I francesi, quei simpatici arieti ambulanti privi di bidet, non ti usano nemmeno la cortesia di farti vivere nell’ignoranza fino a che non ti vedi recapitare a casa la multa perché loro gli autovelox te li puntano in faccia. Bastardi!
Ah…le vacanze! finite.
Resta una bella abbronzatura (che sparirà tra mezzo secondo), tanti ricordi di bagni, bagnini, acqua azzurra, traghetti e barche…e altro!

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

2 thoughts on “Ritorno dalle vacanze

  1. uh, ma l’hai copiato!beh, è indice di gradimento se non altro…grazie per il commento!^^

    °°°

  2. Guarda, sulle esperienze da campeggio potrei raccontare di tutto. Ma in fondo, le vacanze son belle anche per questo!

    Un baciotto di bentornato Patt ^__^

Comments are closed.