Occhio a Windows Vista, causerà rallentamenti a internet?

Paul Mockapetris è stato tra i padri del sistema DNS (Domain Name Server) vale a dire di quella tecnologia che, in maniera del tutto trasparente per l’utente, consente di associare un indirizzo simbolico (come azpoint.net ) al corrispondente indirizzo numerico (una sequenza di quattro cifre ognuna compresa tra 0 e 255). Questa indiscussa competenza ha dato molto risalto ad una sua affermazione su Windows Vista.
Secondo Mockapetris una massiccia diffusione del nuovo sistema Microsoft comporterà un’intasamento della rete e quindi un inevitabile rallentamento della stessa. A differenza di altri sistemi operativi Vista interrogherà i DNS sia secondo lo standard IPv4 che secondo lo standard IPv6. In pratica la risoluzione di in indirizzo simbolico richiederà due interrogazioni anziché una. Partendo dalla considerazione che già oggi i server DNS sono al limite delle loro capacità questo incremento di carico potrebbe portare agli effetti descritti.
La notizia ha avuto così ampio risalto che la stessa casa di Redmond si è affrettata a ridimensionare il problema.
La verità probabilmente sta’ nel mezzo.
Fonte: HardwareUpgrade e Azpoint

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

4 thoughts on “Occhio a Windows Vista, causerà rallentamenti a internet?

  1. Tradotto semplicemente, meglio evitare il nuovo sistema operativo della Microsoft.

    Purtroppo i computer di nuova generazione adotteranno “Vista”, il nuovo sistema operativo della Microsoft che comporterà anche altri problemi che rigurdano la privacy (lo giustificano un mezzo per rendere sicuro il web).

Lascia un commento