La British Royal Navy, modifica windows xp (non si fida), per installarlo a bordo dei suoi sottomarini nucleari. No a Linux

La Royal Navy, al fine di ridurre i costi, per risparmiare 32 milioni di dollari nei prossimi 10 anni, sta cercando di utilizzare il maggior numero di soluzioni disponibili nel mercato. No a Linux, costa troppo

Windows xp sommergibili inglesiLa Royal Navy, ha sviluppato una versione modificata di Windows XP che ha iniziato ad installare a bordo della sua flotta di sottomarini nucleari.
Uno dei principali motivi che ha spinto la marina inglese ad introdurre Windows, è la manutenzione meno costosa, rispetto alle varie versioni di Linux, per lo sviluppo dei sistemi applicativi.
La Royal Navy, al fine di ridurre i costi, per risparmiare 32 milioni di dollari nei prossimi 10 anni, sta cercando di utilizzare il maggior numero di soluzioni disponibili nel mercato.
Il sistema di comando della prossima generazione di sottomarini della marina britannica, prevede l’utilizzo di un computer multi-standard con due schermi LCD, collegati alla rete interna del sommergibile, con cavi disponibili in commercio.    
I rappresentanti della società Bae Systems, hanno affermato che alle versioni di windows che hanno installato nei sottomarini, hanno rimosso e modificato tutte le parti più vulnerabili del sistema operativo, in modo da rendere impossibile le intrusioni non autorizzate nel sistema.

Fonte : Sciencio

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

2 thoughts on “La British Royal Navy, modifica windows xp (non si fida), per installarlo a bordo dei suoi sottomarini nucleari. No a Linux

  1. Non ho capito… Linux costra troppo rispetto a Windows? Vogliono costruire sottomarini che vanno a Windows???

Lascia un commento