Occhio per occhio: Tribunale pakistano ordina taglio naso orecchie di due fratelli per aver fatto la stessa cosa ad una ragazza

Eye for an eye: a Pakistani court has ordered the noses and ears of two men cut off after they did the same thing to a young woman

The anti-terrorism court also ordered that brothers Ammanat Ali, 29, and Sher Mohammed, 27, spend life in prison and pay 700,000 rupees ($8,300) in compensation to the victim, Punjab province chief prosecutor Chaudary Mohammed Jahangir said Tuesday.
The sentence was handed down Monday in accordance with Islamic law and the country’s anti-terror laws, the prosecutor said.
The woman and her family had rejected an offer of marriage from Sher Mohammed, the officer who investigated the case said. Full text
________________
Italian version
Occhio per occhio: Tribunale pakistano ordina il taglio del naso e delle orecchie di due fratelli rei di aver fatto la stessa cosa ad una ragazza

La sentenza è stata emessa da un tribunale di Lahore, in Pakistan.
Il procuratore capo della provincia del Punjab Chaudary Jahangir Mohammed ha detto che il tribunale anti-terrorismo, ha ordinato il carcere a vita e il pagamento di 700.000 rupie (8.300 dollari) per i due fratelli Ammanat Ali di ventinove anni  e Sher Mohammed di ventisette anni.
La sentenza è stata emessa in conformità con la legge islamica e la legge anti terrorismo.
La ragazza e la sua famiglia avevano respinto una proposta di matrimonio di Sher Mohammed.
L’ispettore Ali HakimI ha detto che il 28 settembre, nel villaggio di Zafarkey, a sud-ovest di Lahore i due fratelli insieme con un cugino Mohammed Ali e altri due uomini, usciti improvvisamente da un nascondiglio, dopo aver bloccato la ragazza, Fazeelat Bibi di 22 anni (tornava a casa dal lavoro), l’avevano strangolata con un filo. Il procuratore Jahangir, ha detto:
"Dopo l’imboscata e lo strangolamento,  per dare il buon esempio, hanno mutilata la ragazza con il taglio del naso e delle orecchie.
Mohammed Ali, il cugino, è stato arrestato, mentre gli altri due uomini che hanno partecipato al brutale delitto sono ricercati dalla polizia".
L’Alta Corte deve confermare la sentenza nell’attesa del responso di un medico legale, deve stabilire se i due condannati sono in grado di sopravvivere alla punizione.
,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →