Non sono un bambino …

Non sono un bambino viziato, ma sono solo un uomo perseguitato dalla "ingiustizia". Il motivo? ho la sfortuna di avere delle profonde rughe mediterranee che mi solcano il viso. Ho provato a contattare qualche chirurgo estetico italiano, ma non ho trovato nessuno disposto a fare un intervento di lifting. Allora ho deciso che per trovare una soluzione al mio problema, dovevo aprire un sito, metterlo in rete e aspettare il contatto giusto. E’ stata la mia fortuna, dopo qualche giorno, sono stato contattato da una equipe di medici californiani, disposti a effettuare un intervento di chirurgia estetica sul mio viso. Mi hanno detto che dovevo recarmi in gran segreto a Lugano, in una loro clinica privata, dove mi attendevano per sottopormi al lifting. A Lugano sono arrivato il 27 dicembre, entrato in clinica, ho trovato l’equipe californiana che, dopo un rapido consulto, ha deciso che per me non era sufficiente togliere solo le rughe, ma dovevo essere sottoposto a un restauro estetico più complesso, per garantire un risultato apprezzabile.
Ecco l’elenco degli interventi di lifting che hanno fatto per risolvere il mio problema. Hanno iniziato con la blefaroplastica per far sparire le "borse" sotto gli occhi, per intenderci, quelle "borse" che avevano anche Cragnotti e Tanzi, che sono "scoppiate" dopo "pressanti" "manipolazioni" durate alcuni anni.
Per eliminare il mio ghigno di "iena ridens", hanno utilizzato la tecnica del "lipofilling" prelevando parti di grasso da Giuliano Ferrara e dopo averlo centrifugato, il "grasso", lo hanno inserito a forza con delle microcannule. Adesso, pende proprio dalle mie labbra.
Per l’intervento di "mentoplastica" collegato a quello di "rinoplastica" è stato sufficente chiedermi, se avevo fatto uso di conflitti d’interesse. Per me è stato facile negarlo: assumendo una forma plastica mi si è "rinoplastificato" il naso che si è allungato "pinocchiosamente".

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

0 thoughts on “Non sono un bambino …

  1. Buona serata Patt. Splinder mi aveva tolto il log a mia insaputa. Oggi ha fatto i capricci.
    Per tornare al signore della foto (il nominarlo porta jella), dovrebbereo dargli una bella rimpastata e rimodellarlo da capo se no gli dovrebbero tagliare direttamente la capa. Un saluto e baciotto*

  2. patti, ho finalmente risolto…ma solo per il mio blog…muovermi in giro è un problema, visitarvi non è accettato…non so che fare…Cambierò casa, penso…

  3. Ciao Damina, peccato che non sei potuta intervenire in chat il 21 u.s.
    Un baciotto e buona giornata*

  4. Se compare questa scritta
    Fatal error: Cannot instantiate non-existent class: teddy_event in /home/splinder/modules/events.module on line 576
    dopo aver commentato, è un errore generato da Splinder ma il commento postato, viene visualizzato 🙂

  5. Corinna, tra una implementazione e l’altra, Splinder ogni tanto funziona…. :-). Un baciotto e buon w/e

  6. Spianargli le rughe non un bel rullo compressore no eh? Bacio e buon w/e Patt (domani ti lasceremo commenti virtuali da Sermide)!
    m.

  7. capitan pattinando..tutti noi avremmo voluto conoscerti,averti fra noi..e organizzeremo altri incontri perche questo divenga possibile..grazie di tutto quello che hai fatto per i battelli e per emergency..

  8. condivido in pieno la ricetta del rullo compressore di momi e il desiderio di linomaqroll che ci sia presto un’altra situazione di incontro, con te, acon gli altri: se questa si è resa possibile è perchè c’è stato il tuo aiuto.
    grande, generoso e prezioso.
    insostituibile

    smack

  9. Ho letto con molto ritardo la tua risposta sul mio blog. Grazie. Il problema “inserimento immagini” era dovuto al server che non mi forniva tale servizio. Ho cambiato server e ora tutto funziona. Ho visto con piacere il tuo blog…ce la faremo a toglierli di mezzo?

  10. Ciao Patt, bentornato… Silvios il suo arnese l’ha perso all’asta e se lo è aggiudicato Boss Umbertto, così almeno la fa finita col celodurismo. Baciotto e buona notte…

  11. Patt., non avresti mai dovuto mandare questo link! Sono giorni che mi leggo i verbali dell’Ariosto, gli atti del processo, le sentenze, le ordinanze, le trascrizioni delle registrazioni ambientali, gli atti della Procura di Milano. Cazzo, mi sono impantanato nell’atto di appello dell’on. avv. Previti! Miii! Ma sono oltre seicento pagineeee!!! Le leggo un po’ alla volta, ma non finiscono maiiii!!!

Lascia un commento