La musica ha il potere di influenzare la mente di un bambino

Music has the power to shape a child’s mind

Baby musicIt has always been believed that music encourages development in children.
In fact the earlier you start the better. And now science has backed our intuition of music’s role in transforming the way we think.
Music can be a motivating and fun way to teach all children and in particular children who suffer special learning needs.
All children have the same need to express themselves and playing a musical instrument can provide an outlet for creative and emotional expression. When we think of music we don’t often think of it as therapy.
Don’t cut the music programs in our schools.
Whenever there is a cut to be made in schools, what are the first programs to be eliminated?  I know by law they can’t cut language, math, science, history (and it seems sometimes “Administrative positions”), however the administration always looks first at the arts. Music, drama, art classes and instructors are an easy target.
Music has the power to shape a child’s mind.
Scientists have discovered that playing an instrument significantly enhances the brain’s sensitivity to speech.
Schools which fail to make music a core subject are making a mistake, because it has advantages for the growing brain and would help all children, including those with dyslexia and autism.
_______________
Italian version

La musica ha il potere di influenzare la mente di un bambino

Nuovi elementi di ricerca suggeriscono che le lezioni di musica aiutano i bambini a migliorare le proprie competenze linguistiche. Gli scienziati hanno scoperto che suonare uno strumento migliora in modo significativo la sensibilità del cervello al linguaggio.
Il Prof. Nina Kraus, neuro scienziato ha detto:
"Le scuole che non inseriscono la musica nelle materie di studio, commettono un errore perché per il cervello in crescita è uno stimolo che aiuta tutti i bambini, compresi quelli con problemi di dislessia e lautismo".
L’Associazione americana per l’avanzamento della scienza di San Diego, California:
"Suonare uno strumento può aiutare i giovani a seguire le lezioni, migliorando l’attenzione più precisamente aiuta a interpretare le sfumature del linguaggio soggetto a sottili cambiamenti nella voce umana".
La ricerca inoltre suggerisce che suonare uno strumento musicale innesca l’elaborazione automatica nel tronco encefalico, la parte inferiore del cervello che controlla la respirazione, il battito cardiaco e le risposte ai suoni complessi.
Emma Hutchinson, fondatore e direttore di The House Music for Children, casa musicale per bambini a Londra, un’organizzazione no-profit, ha detto che i bambini di appena tre mesi sollecitati dalla musica sono già in grado di sviluppare capacità di comunicazione.
Un portavoce della National Autistic Society ha detto che molti bambini con autismo rispondono bene alla musica: "La musica può aiutare i bambini a comunicare e interagire con coloro che li circondano, a rilassarsi o per esprimere le emozioni".
, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento