Le città più costose del mondo per chi lavora all'estero

Costo della vita nel 2011 – Dati elaborati  dalla Eca International, la piu' grande organizzazione operante nella gestione delle risorse umane internazionali

In un recente elaborato dell’ECA International (utilizzato dalle società, ambasciate, multinazionali, per stabilire il budget del proprio personale, impiegato all'estero), sei città australiane sono state inserite tra le prime trenta più care del mondo: solo due anni fa, nessuna città australiana era classificata tra i top 100.
L'Australia non è il solo continente diventato più costoso. Singapore, per esempio, dalla posizione n. 68 dello scorso anno, spinta dalla forza del dollaro di Singapore, nel ranking dell'ECA, è salito al numero 36. Caracas, in Venezuela, a causa dell'inflazione galoppante è passato dalla posizione n. 91 alla posizione n. 15.
La città più cara è Tokyo, conferma il suo primato ottenuto lo scorso anno (il costo del biglietto del cinema è di circa 24 dollari, quello di una birra, quasi 11 dollari).
Il Giappone domina la classifica delle dieci città più costose al mondo. In elenco, oltre a Tokyo, sono presenti le città di Nagoya (n. 3), Yokohama (n. 5) e Kobe (n. 9).

Ecco in sintesi le città più costose del mondo nel 2011
 
N. 1: Tokyo

Pranzo veloce: 20,80 dollari
La birra in un bar: 10,56 dollari
Chilo di riso: 9.80 dollari
Dozzina di uova: 4,50 dollari
Biglietto per il teatro: 23,80 dollari

Tokyo, anche se l'indice dei prezzi al consumo nel territorio è in diminuzione dal 2009, secondo i dati dell'Ufficio di presidenza statistiche del Giappone, la città rimane la più costosa.
ECA International (anche se le spese d’alloggio non sono incluse in quest’indagine), stima che l'affitto medio mensile per un appartamento con due camere da letto a Tokyo, a settembre era pari a 4.352 dollari.

N. 2: Oslo
Pranzo veloce: 45,20 dollari
La birra in un bar: 13,18 dollari
Chilo di riso: 6,10 dollari
Dozzina di uova: 8,50 dollari
Biglietto per il teatro: 18,80 dollari

La capitale della Norvegia, ospita la Borsa di Oslo. E' un importante centro per il commercio, la navigazione, e la finanza.
Oslo da molti anni è classificata tra le città più care del mondo per anni, il che non sorprende se un pranzo veloce costa circa 45 dollari e una dozzina di uova 8,50 dollari.

N. 3: Nagoya, Giappone
Pranzo veloce: 19 dollari
La birra in un bar: 11,37 dollari
Chilo di riso: 8,50 dollari
Dozzina di uova: 3,60 dollari
Biglietto per il teatro: 21,80 dollari

Nagoya, come riporta l'US Commercial Service, è uno dei primi centri industriali e tecnologici del Giappone. E' ben nota per la sua alta qualità della vita e dei prezzi competitivi degli affari.
Nagoya, a differenza delle altre grandi città giapponesi non è stata significativamente danneggiata dalla recessione economica mondiale, ha mantenuto la sua crescita.

N. 4: Stavanger, Norvegia
Pranzo veloce: 32,30 dollari
La birra in un bar: 12,83 dollari
Chilo di riso: 5,70 dollari
Dozzina di uova: 6,80 dollari
Biglietto per il teatro: 17,30 dollari

Stavanger prima del 1960 era una comunità di pescatori. E' diventata una gran città norvegese, dopo la scoperta del petrolio nel Mare del Nord.
La Norvegia oggi è un importante esportatore di petrolio, la maggior compagnia petrolifera, la Statoil, si trova nella regione di Stavanger. Stavanger è spesso chiamata "la capitale norvegese del petrolio", per le opportunità offerte, ha attirato molti lavoratori d’altri paesi.

N. 5: Yokohama, Giappone
Pranzo veloce: 16,90 dollari
La birra in un bar: 6,59 dollari
Chilo di riso: 4,20 dollari
Dozzina di uova: 2,50 dollari
Biglietto per il teatro: 21,70 dollari

Yokohama, seconda città più grande del Giappone dopo Tokyo, è facilmente raggiungibile in treno dalla capitale.
Il porto della città è la patria di oltre 300 aziende IT, ha una base di crescita nel campo delle biotecnologie. Yokohama ha nove distretti finanziari più importanti, esporta molte automobili e ricambi d'auto.

N. 6: Zurigo
Pranzo veloce: 32,90 dollari
La birra in un bar: 10,54 dollari
Chilo di riso: 3,70 dollari
Dozzina di uova: 7,90 dollari
Biglietto per il teatro: 19,60 dollari

Il settore finanziario è una parte importante dell'economia di Zurigo, la città è sede della Swiss Stock Exchange e aziende come Credit Suisse e Swiss Re.
Mercer (il leader globale della consulenza nelle Risorse Umane e nell'Investment Consulting), nel 2010 ha inserito Zurigo come seconda città al mondo per qualità della vita; purtroppo, un alto standard non sempre è anche economico: Zurigo, è tra le dieci città più care del mondo, dal n. 10 dell'anno scorso, nel 2011 è balzata al n. 6.

N. 7: Luanda, Angola
Pranzo veloce: 52,40 dollari
La birra in un bar: 6,62 dollari
Chilo di riso: 4,60 dollari
Dozzina di uova: 5.20 dollari
Biglietto per il teatro: 13,90 dollari

Luanda, nella classifica ECA International del 2009 è stata indicata come la città più cara del mondo. L'anno scorso è scesa al terzo posto, a causa del deprezzamento del Kwanza, quest'anno è scivolata al n. 7.
Luanda, anche se ha un alto tasso di povertà, resta uno dei luoghi più cari per i lavoratori provenienti dall'estero, trovano molte difficoltà per mantenere livelli di vita paragonabili a quelli dei loro paesi d'origine.

N. 8: Ginevra
Pranzo veloce: 33,70 dollari
La birra in un bar: 9,12 dollari
Chilo di riso: 4,70 dollari
Dozzina di uova: 8,60 dollari
Biglietto per il teatro: 19,20 dollari

Ginevra è veramente una città globale. E' la sede di molte organizzazioni internazionali come le Nazioni Unite (ha una sede in città) e il Comitato internazionale della Croce Rossa.
Ginevra, ha importanti settori bancari, governativi, tecnologici, attira molti professionisti, così come i turisti.
Mercer nel 2010, l'ha inserita al terzo posto tra le migliori città al mondo per qualità della vita.

N. 9: Kobe, in Giappone
Pranzo veloce: 15,60 dollari
La birra in un bar: 8,69 dollari
Chilo di riso: 9,30 dollari
Dozzina di uova: 3,10 dollari
Biglietto per il teatro: 20,80 dollari

Kobe è uno dei porti più trafficati del Giappone. E' un centro di produzione d’elettrodomestici, prodotti alimentari, e mezzi di trasporto.
La città offre molti tipi di cucina, anche se è meglio conosciuta per la carne bovina Kobe, costosa e d’alta qualità.

N. 10: Berna, Svizzera
Pranzo veloce: 28,80 dollari
La birra in un bar: 7,46 dollari
Chilo di riso: 4,70 dollari
Dozzina di uova: 8,40 dollari
Biglietto per il teatro: 19,10 dollari

Berna, la capitale della Svizzera, è il centro del governo svizzero, l'industria meccanica e l'industria di precisione, così come centro di produzione d’orologi (marca come Rolex, Longines, Swatch, Rado), e tecnologia utilizzata nel campo medico e informatico.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

3 thoughts on “Le città più costose del mondo per chi lavora all'estero

  1. @supergiovane – Sì, ho festeggiato. A chi non ha festeggiato, ho regalato una bella banana

Comments are closed.