Infermiera salva la vita a una bambina di due anni, guardando la sua foto su Facebook aveva notato una pupilla bianca cancerosa

Nicola Sharp, infermiera con esperienza ventennale in pediatria, dopo aver visto la foto ha chiamato subito l’amica per avvertirla di far visitare la figlia per il problema all’occhio.

La piccola GraceNicola Sharp, 42 anni, infermiera inglese, mentre guardava su Facebook il profilo della sua amica Michele Freeman, si è imbattuta nella foto della figlia Grace, una bambina di due anni [v. foto a lato].
La piccola aveva allarmato Nicola, guardando nella foto i suoi occhi, aveva notato che il flash della macchina fotografica, come accade spesso quando si scattano fotografie, aveva colorato di rosso solo la pupilla destra di Grace; l’altra pupilla, quella sinistra, era bianca, segno che l’occhio era stato colpito dal cancro [v. foto a lato].
Nicola Sharp, infermiera con esperienza ventennale in pediatria, ha chiamato subito l’amica per avvertirla di far visitare la figlia per il problema all’occhio. I medici dopo aver esaminato Grace, hanno diagnosticato un retinoblastoma. La bambina aveva due tumori, per fortuna non si erano diffusi altrimenti sarebbe stato fatale. La piccola ha perso la vista del suo occhio sinistro.
Michele Freeman
, trentasette anni, mamma della bambina [v. foto] ha detto:
"La mia amica Nicola, ha salvato la vita di mia figlia, senza di lei non saremmo mai arrivati in tempo a scoprire che Grace era in pericolo di vita perché non avevamo mai notato problemi nei suoi occhi".
Il retinoblastoma colpisce solo i bambini, il sintomo più comune è quello della pupilla che tende a riflettere la luce del flash di colore bianco, come l’occhio del gatto. Diagnosticata precocemente, può essere curata.
, , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento