Adele con Rolling in the Deep, risveglia dal coma una bambina di sette anni

Ci credereste? Adele, la vincitore del Grammy Award, trasformata in guaritore?
I medici hanno detto che la cantante ha aiutato una bambina a risvegliarsi dal coma, dopo che una sua canzone di successo è stata ascoltata alla radio nella stanza dell’ospedale.
Charlotte Neve, una bambina inglese di sette anni, per quasi una settimana, in bilico tra la vita  e la morte, è rimasta in coma a causa di una emorragia cerebrale. I medici visto l’aggravarsi delle condizioni della bambina, avevano avvertito la madre, Leila Neve, di dare addio alla figlia. La madre inconsolabile, per quello che pensava essere l’ultimo abbraccio, era rimasta in attesa al capezzale della figlia.
Poi, è accaduto il miracolo, la voce di Adele, alla radio, con la sua “Rolling in the Deep“, una canzone che mamma Leia, cantava insieme alla figlia, ha come risvegliato la piccola, Charlotte.
Leila Neve, ha detto:
“Mentre accompagnavo in voce la canzone di Adele, sono rimasta sorpresa nel vedere sorridere Charlotte, non riuscivo a crederci. E’ stata la prima volta che mia figlia, dopo l’emorragia, aveva dato una risposta. Il personale dell’ospedale era stupito, mi dissero di non smettere di cantare. Charlotte sorrise di nuovo, da quel giorno ha continuato a migliorare”.
Charlotte Neve, aveva subìto l’aneurisma sull’arteria principale nella parte interna del cervello, il tredici aprile 2012, mentre la madre e la sorella stavano vedendo un DVD.
Leila Neve, ha detto: “E’ stato un miracolo, mi è stato riferito che è stata molto fortunata a sopravvivere“.
Charlotte, soffre continuamente di cecità parziale e perdita di memoria, tuttavia, ciò non le ha impedito di tornare di nuovo al suo corso di danza.
Leila Neve, ha aggiunto:
“La mia Charlotte, è stata brillante, ha determinazione e coraggio. I medici hanno smesso di dirci quello che dovrebbe essere in grado di fare, perché lei li ha tanto stupiti”.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento