Il dramma di Rebecca,ha dato alla luce una bambina ma non può ricordare perché a soli trentuno anni ha il morbo di Alzheimer

This Sydney woman gave birth but can’t remember it. At 31, she has Alzheimer’s

It should have been one of the most joyous moments of her life, but Rebecca Doig was tragically indifferent when she became a mother last week.
At just 31, Mrs Doig has rapid-onset Alzheimer’s disease. She is one of the youngest sufferers in the world and the first to give birth.
So fast has been her mental degeneration that the once-vibrant young woman, who found out she was expecting while having scans to investigate her memory loss, has little comprehension of giving birth.
Husband Scott, who helplessly watched his wife’s health deteriorate for nine months, now has the burden of caring for his child and a mother who can no longer care for herself.
 

_______________
Italian version

Il dramma di Rebecca, ha dato alla luce una bambina ma non può ricordare perché a soli trentuno anni ha il morbo di Alzheimer
 
 Il dramma per Rebecca e il marito Scott Doig, è stato amplificato dalla consapevolezza che la loro prima figlia nata ad aprile, crescerà senza una madre.
Rebecca Doig, alla fine del 2009, è diventata la prima donna al mondo a essere diagnosticata con una rara forma del morbo d’Alzheimer degenerativo.
I problemi di salute per Rebecca affiorano nel 2008, sempre più spesso non ricorda dove lascia la borsa, le chiavi, la macchina parcheggiata.
Dopo aver perso il primo lavoro e quelli successivi perché “commette troppi errori”, si rivolge allo psichiatra. La diagnosi iniziale è depressione. In breve tempo, appare evidente che le sue condizioni di salute sono in rapido peggioramento.
Rebecca, alla fine del 2009, riceve la brutta notizia, nuovi esami clinici rivelano che è stata colpita da una rara forma di Alzheimer degenerativo.
I coniugi con la figlia, ora devono affrontare molti problemi, con un solo stipendio stanno lottando finanziariamente con un mutuo e le crescenti esigenze di cura. Rebecca, al momento, non può beneficiare di una pensione, a trentuno anni è anche troppo giovane per l’assistenza in una casa di cura per lei e la sua bambina.
Il marito  Scott Doig, dice:
“La strada da percorrere sarà estremamente difficile – non c’è da discutere, viviamo alla giornata perché non c’è molto che possiamo fare al riguardo. Se ti siedi e inizi a pensare a questi problemi, ottieni solo la depressione. Io non posso farlo perché ora devo prendermi cura di una moglie e una figlia”.
, , , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento