Il chip Neuralink di Elon Musk consentirà di ascoltare suoni impercettibili alle orecchie umane

Elon Musk ha rivelato ulteriori dettagli sul chip Neuralink, il dispositivo che sarà in grado di trasmettere la musica direttamente nel cervello di chi lo indossa. Intervistato da Independent ha detto:
«Il chip consentirà a chi lo indossa di ascoltare cose che prima non erano in grado di sentire in quanto era fuori dalla portata dell’udito di un essere umano, significa che il chip Neuralink può essere utilizzato per estendere la gamma dell’udito oltre le normali frequenze e ampiezze».
Inoltre, e forse ancora più interessante ed eccitante, è che il misterioso chip apparentemente sarà in grado di aiutare a ripristinare il movimento per le persone con un midollo spinale completamente reciso, se ciò si rivelasse vero, potrebbe aiutare milioni di persone che hanno avuto lesioni alla colonna vertebrale e da allora non sono state in grado di muoversi, fornendo la migliore e forse unica cura disponibile sul mercato.

Come funzionerà il chip Neuralink?
Elon Musk ha fondato la società nel 2016, fino a ora ha fatto solo una grande presentazione su come funzionerà la tecnologia che stanno sviluppando. L’obiettivo dell’azienda in definitiva, è quello di creare un collegamento diretto tra il cervello e un computer, come riportato nel documento di ricerca che gli scienziati dell’azienda hanno pubblicato l’anno scorso, saranno in grado di farlo utilizzando un dispositivo simile a una macchina da cucire che “cucirà” i fili al chip del cervello impiantato, che si collegherebbe quindi a un singolo cavo USB-C che consente lo “streaming di dati a larghezza di banda completa” per il cervello.
Inoltre, il CEO della società prevede di migliorare le capacità del chip e consentire all’umanità di competere con l’intelligenza artificiale. Tuttavia, le loro prime iterazioni del chip Neuralink sono di aiutare le persone con problemi neurologici e disturbi cerebrali come il Parkinson, depressione e ansia.
Elon Musk finora ha condiviso solo accenni dell’abilità del chip Neuralink attraverso una serie di tweet, ma ha in programma di organizzare un evento il 28 agosto 2020 che, si spera, parlerà più del chip misterioso e fornirà infine al pubblico ulteriori informazioni sulle sue caratteristiche e la tecnologia che sta dietro.

L’obiettivo di superare l’Intelligenza Artificiale
Oltre alla capacità del chip di trasmettere musica direttamente al nostro cervello, a quanto pare potrebbe aiutare a regolare i livelli ormonali di chi lo indossa e fornire “abilità potenziate”, come il sollievo dall’ansia e maggiori capacità di ragionamento.
Elon Musk attraverso il misterioso chip Neuralink crede che l’umanità possa superare l’intelligenza artificiale. Aveva sempre espresso la sua paura che l’umanità potesse essere spazzata via o superata dall’intelligenza artificiale in una teoria nota come Singolarità; in un’intervista al New York Times, in base alle tendenze attuali ha predetto che l’intelligenza artificiale potrebbe superare gli esseri umani nei prossimi cinque anni, ha detto:
«Ciò non significa che tutto vada in malora in cinque anni, significa solo che le cose diventano instabili o strane. La mia valutazione sul perché l’intelligenza artificiale è trascurata dalle persone molto intelligenti è che le persone molto intelligenti non pensano che un computer possa mai essere così intelligente come loro, ciò è presuntuoso e ovviamente falso. Siamo diretti verso una situazione in cui l’intelligenza artificiale è molto più intelligente degli esseri umani, credo che il tempo a disposizione sia meno di cinque anni da adesso».

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →