I primi commenti sulla sentenza Zidane Materazzi

Non mancano i commenti a questa decisione controversa. Il capitano del Milan, Paolo Maldini ha parlato di "una sentenza scandalosa" durante la conferenza stampa per il raduno di apertura della stagione rossonera.
Mazzola e Rivera si trovano d’accordo nel definirla sproporzionata rispetto a quella di Zidane. "Due giornate a Materazzi contro le tre a Zidane è una squalifica che non ha senso, assolutamente sproporzionata", commenta l’ex giocatore nerazzurro.
In effetti, la punizione per il numero 10 francese appare più leggera e di "peso" inferiore rispetto a quelle inflitte per episodi analoghi: basti pensare alle quattro giornate per De Rossi per la gomitata a McBride durante Italia-Usa o alle due per Totti per il famoso sputo al danese Poulsen durante gli Europei del 2004. E nel caso del numero 10 giallorosso, nessun provvedimento fu preso nei confronti del "provocatore" danese.
Importante elemento di novità del provvedimento di oggi, infatti, è proprio la decisione di punire il provocatore. Per questo Mazzola e Rivera sottolineano anche la "novità assoluta" della sentenza. "Credo sia corretto penalizzare chi provoca, ma ora spero che succederà sempre. La cosa che stupisce è che è la prima volta che accade, probabilmente c’era la possibilità di inserirlo nelle norme della Fifa", spiega Rivera.
Fifa contro l’Italia?
Lascia perplessi anche il trattamento piuttosto simile tra chi ha provocato a parole e chi invece ha reagito con un gesto violento. "Mi sembra – aggiunge infatti Mazzola – che abbiano voluto in qualche modo salvare Zidane. Ma anche Materazzi è un campione del mondo, e allora andavano trattati alla stessa maniera".
Di due pesi e due misure parla anche il deputato di An, e grande tifoso interista, Ignazio La Russa, che ha definito la squlifica a Materazzi "una cosa vergognosa" e un "segnale delle condizioni disastrose in cui Carraro e company hanno lasciato il calcio italiano, senza alcun peso a livello internazionale".
"Questa è una vendetta per la vittoria italiana", ha dichiarato senza mezze misure, proponendosi addirittura "come avvocato difensore di Materazzi" quanto meno per poter "dirgliene di tutte i colori alla Fifa".
A Zidane rimane il Pallone d’oro mondiale
Nonostante la squalifica, la Fifa ha messo in chiaro che il Pallone d’Oro del Mondiale resta a Zinedine Zidane.
L’argomento, ha spiegato il funzionario della Fifa Andreas Herren, "non è stato nemmeno toccato nel corso dell’incontro odierno" a Zurigo.
Fonte: rainews24

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

2 thoughts on “I primi commenti sulla sentenza Zidane Materazzi

  1. nessuno77 dopo la cupola Moggi, arriverà il giorno anche per Blatter & C., solo da loro poteva arrivare una simile sentenza, ciao*

Lascia un commento