Ecco la prova, i telefoni cellulari responsabili dell'improvvisa diminuzione delle api nel mondo

Gli scienziati hanno portato a termine 83 esperimenti. In diversi alveari hanno registrato la reazione delle api alla presenza di cellulari spenti, accesi e in modalità di chiamata

ApeGli scienziati sostengono di aver dimostrato che i segnali dei telefoni cellulari sono responsabili dell'improvviso declino della popolazione d’api nel mondo.
Lo studio, condotto dal ricercatore Daniel Favre, a Losanna, in Svizzera, è stato pubblicato sulla rivista Apidologie (la principale rivista di scienze dedicata alle api), ha rilevato che i segnali del telefono cellulare, confonde le api, iniziano a volare in modo anomalo, prima di morire improvvisamente.
Gli scienziati hanno effettuato 83 esperimenti. In diversi alveari, dove hanno monitorato e registrato la reazione delle api alla presenza di cellulari spenti, accesi e in modalità di chiamata.
Il ronzio prodotto dalle api è aumentato per più di dieci volte, quando un telefono cellulare ha fatto o ricevuto una chiamata. Il ronzio è sceso a livelli normali, quando il telefono cellulare era spento o in attesa.
Daniel Favre
, ha spiegato:
"Il ronzio delle api aumenta drasticamente appena squilla il telefono cellulare. Le onde del telefono cellulare disturbano le api. Il segnale le spinge a lasciare l'alveare. Spesso sono così confuse, volano incontro alla morte.

La tecnologia della telefonia mobile è fatale per le api, dimostrato definitivamente dallo studio
Lo studio di Daniel Favre, non è il primo a collegare i telefoni cellulari con la morte delle api.
Nel 2008 un ricercatore tedesco ha constatato che le api rifiutavano di tornare al loro alveare dove, nelle vicinanze, erano stati posti dei telefoni cellulari.
Le api, disorientate dalle onde dei cellulari, muoiono. Il risultato è l'abbandono dell'alveare, una penuria di miele e, più grave, la mancanza d’impollinatori per i nostri fiori e piante.
Gli scienziati hanno identificato una dozzina di fattori collegati alla sparizione delle api, tra questi i pesticidi chimici, responsabili della distruzione dei fiori selvatici, fonte vitale per le api, uno degli insetti più amati e più utile al mondo.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento