Norme di sicurezza per evitare l’esplosione o incendio di batterie dei notebook, telefoni cellulari e altri dispositivi elettronici (video)

Che cosa hanno in comune Apple, Sony, Dell, Acer, Lenovo e HP? Tutti producono i computer portatili, certo, ma ognuno è stato costretto a richiamare le batterie dei loro notebook a causa del rischio d’incendio. Infatti, dal 2002, ci sono stati più di quaranta richiami a causa di esplosioni o rischi d’incendio da batterie agli ioni di litio in computer portatili, telefoni cellulari e altri dispositivi elettronici.
Le batterie agli ioni di litio quando esplodono possono farlo in modo “spettacolare” (vedi video).
La batteria agli ioni di litio durante l’incendio non solo produce fiamme estremamente calde (fino a 1000 gradi Fahrenheit/537,78° C), può esplodere con conseguenti frammenti di metallo rovente spargersi nella stanza.
La relazione di The Fire Protection Research Foundation, ha chiarito che per spegnere l’incendio della batteria agli ioni di litio non è necessario un estintore di classe D, l’acqua funziona in modo efficace per spegnere le fiamme e raffreddare i dispositivi per impedire ulteriori fughe termiche. Se il dispositivo è collegato a una presa elettrica, prima di spegnere con acqua, se possibile, può essere saggio staccare la spina.

Quali sono le cause che possono far incendiare ed esplodere le batterie agli ioni di litio?
Le batterie agli ioni di litio all’interno hanno dispositivi per evitare il sovraccarico e corto circuito, ma se questo dispositivo è danneggiato, la batteria potrebbe surriscaldarsi e causare un processo noto come “fuga termica”.
L’instabilità termica (può essere causata anche da difetti di fabbricazione), è un processo chimico in cui la batteria genera calore, ciò provoca reazioni aggiuntive che generano più calore, e così via fino all’incendio e l’esplosione.

Quanto calore è necessario per causare una “fuga termica”?
Tony Olson, CEO di Worldwide D2, ha condotto il test della batteria agli ioni di litio per PC Pitstop, ha risposto:
«L’instabilità termica può verificarsi se la batteria si riscalda a una temperatura da 60°C fino a 176.67°C. Ovviamente, non sono temperature standard ma possibili se nella batteria avviene un guasto.
La probabilità d’incendi di batteria agli ioni di litio è ancora molto bassa, ma due fattori stanno aumentando i rischi. Il primo è il semplice fatto che stia diventando molto comune per noi trovare batterie agli ioni di litio nei nostri dispositivi laptop, tablet, smartphone, Kindle, ecc.
Il secondo fattore di rischio è che i produttori stanno spingendo a mettere sempre più potenza in questi dispositivi, i risultati di un guasto diventano più pronunciati.

La Consumer Product Safety Commission per evitare problemi con le batterie, raccomanda i seguenti consigli:

  1. Acquistare solo batterie e caricabatterie direttamente dal produttore o da un rivenditore raccomandato dalla ditta. L’acquisto di batterie contraffatte o mal fabbricati aumenta la probabilità di avere problemi.
  2. Non lasciare una batteria a contatto con oggetti metallici, monete, chiavi o gioielli. Gli oggetti metallici possono interferire con i collegamenti elettrici e causare un incidente se il circuito di protezione interno della batteria non funziona correttamente.
  3. Non schiacciare, forare o esercitare un alto livello di pressione sulla batteria, perché ciò può causare un corto circuito interno, con conseguente surriscaldamento.
  4. Non collocare il cellulare o le batterie in aree che possono diventare molto calde, ad esempio vicino a un piano di cottura, ferro da stiro, termosifone o il cruscotto della vostra auto in estate.
  5. Se si lascia cadere il cellulare o il computer portatile su una superficie dura, potenzialmente può causare danni alla batteria. Se sospettate di aver danneggiato la batteria, portarla in un centro di assistenza per un controllo.
  6. Se il cellulare si bagna, anche se il dispositivo si sta asciugando e funziona normalmente, i contatti della batteria e i circuiti potrebbero lentamente corrodere e costituire un pericolo per la sicurezza.

Immediatamente smettere di usare la batteria se si vede un rigonfiamento, dispersione o altre anomalie.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →