Coniugi furiosi per il sequestro del loro cane, lasciato libero, senza catena, nel recinto invisibile

I coniugi Dale e Wendy Pannell, sono furiosi perché uno dei loro cani è stato ingiustamente portato via dalla polizia veterinaria del  Controllo degli animali di Dallas perché trovato in giardino, incustodito, senza essere stato legato alla catena.
 
La coppia ha contestato il sequestro motivandolo sul fatto che, anche se non sembra, i loro due cani, Max e Matlock, vagano liberamente in giardino perché questo è  circondato da un "recinto invisibile" [v. video].
Dale Pannell, padrone dei cani spiega:
"Max e Matlock, hanno un collare che vibra elettronicamente, emette un suono per avvertirli quando si avvicinano troppo al recinto. Se non si fermano e oltrepassano la linea ricevono una piccola scossa sul collo.
Il recinto è considerato sicuro, non abbiamo mai avuto problemi con i cani quando sono stati lasciati liberi in giardino. E' evidente che l'agente che ha portato via il cane non ha prestato attenzione al cartello che dice che il giardino ha un recinto invisibile che impedisce ai cani di uscire".
L'agente di controllo della polizia di Dallas che ha deciso per il sequestro del cane, ha detto di averlo fatto perché minacciato dai cani che l'avevano seguito fin sulla strada.
Wendy Pannell,
ha detto:
"Il recinto elettronico è sicuro, se c'è un’interruzione di corrente o qualcosa del genere, s'attiva una batteria per far suonare una sirena d'allarme che ci segnala che il recinto non può essere utilizzato".
La coppia ha pagato 37 dollari per riprendere il cane, ha già depositato una denuncia alla polizia di Dallas per quanto accaduto.
 
, , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

2 thoughts on “Coniugi furiosi per il sequestro del loro cane, lasciato libero, senza catena, nel recinto invisibile

Lascia un commento