Chimica dei materiali: l’umile cozza utilizzata per creare un nuovo materiale ignifugo (video)

Le cozze fanno la colla sott’acqua, sono utili per ripulire le fuoriuscite di petrolio, hanno un sapore fantastico al vapore in vino bianco e aglio. Inoltre, com’è emerso da una recente scoperta, possono prevenire gli incendi.
I ricercatori dell’Università del Texas ad Austin, ispirati da un materiale naturale che si trova nelle cozze marine, hanno creato un nuovo ignifugo per sostituire gli additivi commerciali che spesso sono tossici e col passare del tempo possono accumularsi nell’ambiente e negli animali vivi, compreso gli esseri umani.
I ricercatori dell’Università del Texas ad Austin in un nuovo studio pubblicato su Chemistry of Materials, hanno annunciato l’invenzione di un nuovo rivestimento ignifugo ispirato da sostanze create dall’umile cozza.
I ritardanti di fiamma rivestono migliaia di prodotti di consumo, compresi divani e materassi, sono utilizzati per ridurre l’infiammabilità, il problema è che spesso sono tossici, per questo i ricercatori hanno studiato un’alternativa, l’hanno trovata nelle cozze.

Nuovo materiale ignifugo, naturale, non tossico
Le cozze e molti altri animali contengono una sostanza chiamata polydopamine. Le cozze in natura per restare attaccate sulle rocce anche in acque agitate usano la polydopamine come una colla.

Il rivestimento polydopamine è stato creato dal ricercatore Christopher Ellison e il suo team, non solo si attacca a qualsiasi cosa, ma crea anche un rivestimento protettivo su qualsiasi superficie, rispetto agli attuali ritardanti di fiamma comunemente usati ha la capacità ignifuga di diminuire l’intensità dell’incendio del 20 per cento (vedi video).
Christopher Ellison
capo ricercatore in un comunicato ha detto:
«Crediamo che la polydopamine facilmente e a buon mercato potrebbe sostituire i ritardanti di fiamma presenti in molti prodotti che usiamo ogni giorno, rendendoli più sicuri per i bambini e adulti».

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento