Il Nuovo Messico presenta la normativa per legalizzare la canapa industriale

C’era una volta una macchina costruita dalla Ford, funzionava con il carburante di canapa, aveva anche un telaio duro fatto con un composto di plastica di canapa, dieci volte più forte dell’acciaio. La canapa è anche la pianta perfetta per la creazione di tessuti, isolamento degli edifici, abbigliamento, carta (già in uso da più di 2.000 anni), carburante e anche la pulizia chimica, ma dal governo federale è stata confusa con la marijuana e considerata illegale, per questo motivo, per cambiare la situazione, il Repubblicano Rick Little (R-Chaparral) del Nuovo Messico (è uno stato federato del sud-ovest degli Stati Uniti), ha presentato il disegno di legge House Bill 166 (HB166).
La normativa, nel caso dovesse passare, rimuoverebbe la canapa industriale dalla lista delle sostanze controllate dallo Stato, aprendo un gran numero di opportunità per la produzione su larga scala e la vendita del raccolto.
HB166 in pratica per coltivare la canapa consente all’agricoltore di non aver bisogno di una licenza, sarebbe soggetto a un quadro normativo per l’acquisto e la vendita, proprio come per i pomodori o zucche. Il successo della legge sulla canapa industriale (in Italia approvata nel 2016) sarebbe utile al Nuovo Messico per eliminare il marchio d’infamia di far crescere una pianta che è ancora, purtroppo, proibito dal governo federale.
La DEA (è un’agenzia federale antidroga americana che ha il compito di combattere il traffico di sostanze stupefacenti e far rispettare la legge sul controllo delle droghe), recentemente ha considerato l’olio di canapa CBD (non è psicoattivo) utilizzato da milioni di persone per una serie di condizioni mediche come un farmaco in Tabella I. E’ questo un motivo in più di vedere il HB166 trasformato in legge del Nuovo Messico, in effetti, il CBD è un “farmaco miracoloso”‘, che non può essere facilmente brevettato, perché è quasi impossibile da riprodurre chimicamente o geneticamente.
La canapa rispetto a molte altre colture comparabili, come il cotone OGM, per crescere richiede poco pesticida. I semi di canapa crescono con facilità, in alto, su steli sani e densi che impediscono al sole di raggiungere il suolo. Ciò avviene anche per prevenire a una coltura di canapa di crescere con molte altre erbe infestanti e parassiti.
E’ stato anche suggerito che le colture di canapa potrebbero aiutare a eliminare le radiazioni da siti come Fukushima e molti reattori nucleari contaminati dopo incidenti che si sono verificati sul suolo americano.
I Navajo hanno già firmato un trattato per coltivare la canapa nelle riserve indiane, impedisce di subire nuove irruzioni, come quello del raid federale del 2015 sulla riserva indiana Menominee nel Wisconsin quando i funzionari governativi distrussero 30.000 piante di cannabis. La tribù per questo raid ha perso la causa, un giudice federale ha affermato che la tribù non poteva coltivare la canapa all’interno dei confini statali perché il Wisconsin non aveva legalizzato la marijuana.
HB166 del Nuovo Messico è sempre più necessaria, si spera che più Stati presenterà una legislazione simile per e farla approvare.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...