Israele presenta un nuovo piccolo drone, simile a una farfalla

Il futuro è qui, questa non è una farfalla sul muro, i droni israeliani sono sempre più piccoli. L’ultimo della serie è un drone a forma di farfalla, dal peso di soli venti grammi, finora è il più piccolo della sua gamma, può raccogliere informazioni di intelligence all’interno degli edifici.
Il quotidiano Israel Hayom, riferisce che il nuovo, minuscolo dispositivo di sorveglianza, può scattare foto a colori e, come un elicottero, è capace di un volo a decollo verticale e fluttuare. Israel Aerospace Industries (IAI) dice che questo può rivelarsi utile in scontri di terra, può essere inviato dietro la linea del nemico.
L’insetto-drone, con la sua fotocamera e la memory card, è gestito da remoto con un casco speciale: permette di entrare  nella “cabina di pilotaggio del drone farfalla“, praticamente in tempo reale si può osservare ciò che vede la farfalla.
 Dubi Binyamini, capo dipartimento della Israel Aerospace Industries (IAI) mini-robotica, ha detto:
“Il vantaggio della farfalla è la sua capacità di volare anche in un ambiente chiuso, nessun altro velivolo può fare altrettanto.
Le strutture che possono essere osservate sono molteplici: stazioni ferroviarie, terminali aeroportuali, uffici, campi di battaglia e foreste.
La farfalla drone batte le ali quattordici volte al secondo. E’ quasi trasparente, sembra un lepidottero cresciuto, ma è più piccolo di alcune farfalle naturali.
Israel Aerospace Industries (IAI), industria aerospaziale israeliana, ha bisogno di altri due anni per perfezionare il progetto “farfalla“.
Il nuovo drone sembra rientrare perfettamente nella tendenza di ridurre le dimensioni dei droni, pesa appena venti grammi, decisamente meno dei modelli più recenti come “Spirito”,  pesa 4 kg, e  “Mosquito”, pesa 500 grammi.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento