Ultimo bunga, bunga? (Vignetta)

Berlusconi (la festa è finita):  “Ho portato alternanza e stabilità. Ho cambiato la storia del Paese”.
Sulla seconda frase effettivamente non ha tutti i torti, l’Italia l’ha cambiata sì, ma non c’è proprio da vantarsi di come sia diventata grazie a lui. In più ha anche il coraggio di risentirsi e non si capacita di come “un gesto responsabile e generoso” come quello delle dimissioni, sia stato accolto da insulti e fischi.

Ancora non ha capito che i fischi non erano per il gesto, ma per la persona, che tutto si è dimostrata tutto fuorché responsabile e generosa nei confronti degli italiani. Continua poi vaneggiando che milioni di italiani sanno come il suo governo abbia fatto il possibile per preservare “le nostre famiglie e i nostri interessi dalla crisi globale”.

Appunto: le vostre famiglie e i vostri interessi. E poi ci ringrazia e lì fa bene, perché se è stato lì fino ad ora qualcuno, anzi, un po’ che qualcuno, l’ha votato di sicuro. E allora ringraziamoli anche noi quegli italiani. Continua poi rileggendo la dichiarazione d’amore all’Italia che fece nel lontano ’94, quando venne eletto per la prima volta. Ha poi promesso che in questa fase politica faranno il loro dovere.

Col senno di poi suona proprio come una minaccia questa dichiarazione. Dice che bisogna mettere da parte le faziosità per risolvere unitamente il problema, ma se il primo disgregatore degli italiani è stato proprio lui? Ora voglio vedere come riesce a ricomporre i cocci dopo che il vaso si è spezzato. E alla fine poi la tira, chiara e forte” a quanti hanno esultato per quella che definiscono la mia uscita di scena, voglio dire con grande chiarezza che da domani raddoppierò il mio impegno in parlamento e nelle istituzioni per rinnovare l’Italia”. Tiè!

Pensavate di vedervelo già con le valige in mano pronto ad emigrare in qualche isoletta caraibica e invece no, lui ci ha preso troppo gusto a giocare a questo giochino del “roviniamo l’italiano” e poi ora ci sono tutti quei processi che lo aspettano. Rimane, rimane ancora un po’, ancora quel tanto che basta per continuare a …. leggi tutto

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento