Tecnologia wireless: in arrivo nuovo sistema di comunicazione per non vedenti e ipovedenti

New Information System for Blind and Visually Impaired

The joint project is called “InformA”. Is a small computer that is connected wirelessly to the Internet. The device is operated like a radio. The user can choose between different information channels.

By pressing a button, the time or the weather will be announced, but there are also current newspapers available as audio files In addition, e-mails can be read aloud by the device. The user can answer e-mails by dictating a message. An integrated camera makes it possible to have printed documents such as letters or package information leaflets read aloud fully automatically.Full text
______________
Italian version
Tecnologia wireless, in arrivo nuovo sistema di comunicazione per non vedenti e ipovedenti
Il gruppo d’intelligenza artificiale presso la Freie Universitä di Berlino, sotto la direzione del professore informatico Raul Rojas, ha sviluppato un nuovo tipo di sistema di comunicazione per le persone non vedenti e ipovedenti. Sperimentazioni sul campo sono state eseguite per ottimizzare il dispositivo per i futuri utenti. Nel corso dei prossimi sei mesi sarà testato da 25 persone.
Il gruppo d’intelligenza artificiale presso la Freie Universitä sta collaborando con un gruppo di ricerca presso i Laboratori di Telekom guidato dal dottor Pablo Vidales e l’Associazione di Berlino per l’educazione dei ciechi e ipovedenti Il progetto comune è chiamato “InformA”.
Ecco come funziona “InformA”
E’ un piccolo computer che si connette in modalità wireless ad Internet. Il dispositivo è gestito come una radio. L’utente può scegliere tra diversi canali d’informazione. Premendo i pulsanti, riceverà informazioni meteo, segnali orario e telegiornali disponibili come file audio.
Il dispositivo può leggere le e-mail  L’utente può rispondere alle email dettando il messaggio. Una fotocamera integrata permette di avere i documenti stampati in formato lettera o come opuscoli informativi letti ad alta voce in modo completamente automatico.
Nei casi più complessi – come ad esempio un estratto conto per una bolletta del riscaldamento – l’utente del dispositivo può scattare una fotografia del documento e inviarlo ad un call center dove persone che svolgono attività di supporto per l’Associazione di Berlino per l’educazione dei  ciechi e ipovedenti, forniranno ulteriore assistenza.
Raul Rojas, responsabile del progetto ha detto:
“Attraverso la ricchezza delle informazioni fornite da InformA, il dispositivo potrà essere utile anche agli anziani che fino ad ora non hanno avuto accesso alle informazioni offerte attraverso Internet perché privi d’esperienze con il computer”.
Venticinque persone si sono già offerte volontarie per la sperimentazione sul campo. In una seconda fase, altre venticinque persone si aggiungeranno alla sperimentazione.
Il dispositivo “InformA” è un esempio d’apparecchio per l’informazione,  piccolo, portatile e facile da usare, anche nell’era di Internet, non sempre è necessario utilizzare un computer completamente attrezzato per le comunicazioni on-line.

 

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

2 thoughts on “Tecnologia wireless: in arrivo nuovo sistema di comunicazione per non vedenti e ipovedenti

Comments are closed.