Sfide che attendono l’umanità nei prossimi anni:carne artificiale creata in laboratorio, la nuova opzione per sfamare il mondo

La carne bovina macinata prodotta da cellule staminali, potrebbe aprire la strada per arrivare a mangiare carne senza la macellazione degli animali

cane artificialeGli scienziati olandesi prevedono che nei prossimi decenni la popolazione mondiale aumenterà talmente in fretta che non ci sarà bestiame sufficiente per sfamare tutti. Come risultato, dicono, potrebbe diventare normale far crescere in laboratorio carne di manzo, pollo e agnello.
Gli scienziati stanno sviluppando “carne in vitro”, prodotta da 10.000 cellule staminali estratte da bovini. Le cellule coltivate in laboratorio continueranno a moltiplicarsi per più di un miliardo di volte per produrre tessuto muscolare simile alla carne bovina.
Mark Post,
professore di fisiologia presso l’Università di Maastricht nei Paesi Bassi, uno tra i ricercatori che stanno portando avanti il progetto, alla rivista Scientific American, ha dichiarato:
“Non vedo altra soluzione per sopperire alla mancanza di carne nei prossimi decenni. Il primo hamburger potrebbe essere pronto entro dodici mesi”.
Gli scienziati presso la stessa università, nel 2009, con identico metodo, hanno fatto crescere strisce di carne di maiale. Hanno ammesso che non fosse particolarmente appetibile, per il colore grigio e la consistenza simile ai calamari. In via sperimentale, filetti di pesce sono stati coltivati in un laboratorio di New York, utilizzando cellule prelevate dal tessuto muscolare di un pesce rosso.
Gli scienziati sostengono che anche se l’impatto con il sapore della carne prodotta in laboratorio, non sarà esattamente come quello della carne che abitualmente consumiamo, sono convinti che il pubblico si abituerà presto, soprattutto se non avrà scelta.
Un collega del professor Mark Post, ha detto:
“Le persone quando divorano un hamburger non pensano che stanno mangiando una mucca morta, per questo non è difficile ipotizzare che la gente finirà per accettare di consumare la carne coltivata”.
L’aumento della popolazione mondiale, prevista entro il 2050, raddoppierà il consumo di carne.
L’Olanda, ora è leader mondiale nella produzione di carne artificiale, il governo olandese ha già investito 1,5 milioni di sterline per la ricerca. Gli scienziati ritengono che l’hamburger in provetta è solo il primo passo di una rivoluzione alimentare in grado di risolvere il previsto problema della mancanza di carne.
I ricercatori dell’Università di Utrecht hanno calcolato che dieci cellule staminali, in due mesi, possono produrre 50.000 tonnellate di carne.
Uno studio dell’Università di Oxford, ha sottolineato che, rispetto all’agricoltura convenzionale, questo processo ridurrebbe del 35-60 per cento il consumo d’energia; del 98 per cento di terra utilizzata per i pascoli; dell’80-95 per cento in meno di gas serra.
La carne bovina macinata prodotta da cellule staminali, potrebbe aprire la strada per arrivare a mangiare carne senza la macellazione degli animali.
Il professor Mark Post, sorridendo, in conclusione, ha detto:
“Abbiamo bisogno di una persona coraggiosa disposta ad essere la prima ad assaggiare la carne artificiale, se nessuno si farà avanti, allora sarò io a farlo”.

, , , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento