Semafori controllati dall’intelligenza artificiale

La startup di nome Surtrac a Pittsburgh negli Stati Uniti nel corso degli ultimi due anni ha aggiornato la rete semaforica con l’intelligenza artificiale. Le luci raccolgono i dati sulla quantità di traffico da telecamere e segnali radar, la rete coordinata agli incroci assicura il passaggio più veloce di tutto il traffico.
Il sistema semaforico con intelligenza artificiale è iniziato nel 2012 con nove incroci a Pittsburgh, in zona East Liberty, ora è stato esteso a 50 incroci, l’obiettivo è renderlo disponibile in tutta la città, poi portare questa tecnologia in altre città americane.
La tecnologia controlla le luci dei semafori con l’intelligenza artificiale per aumentare agli incroci il maggior numero di passaggi di automobili. Il sistema è decentralizzato, significa che ogni luce semaforica è responsabile solo per un incrocio. Le luci si coordinano con l’invio d’informazioni su vetture in arrivo, la tecnica riduce il carico sulla rete.
Surtrac prevede inoltre di consentire al sistema di comunicare direttamente con le automobili, tale sistema in anticipo potrebbe notificare ai conducenti le condizioni di traffico, dando priorità al passaggio di veicoli di emergenza o autobus urbani.
I semafori a Pittsburgh controllati dall’Intelligenza Artificiale, per i conducenti hanno ridotto i tempi di viaggio del 25 per cento, e il tempo trascorso nel traffico del 40 per cento, con la stima di ridurre le emissioni del 21 per cento.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento