Fiore artificiale programmato per schiudersi in un momento specifico (video)

La rivista Nature Communications ha pubblicato la notizia di un fiore artificiale progettato dai ricercatori della University of North Carolina con petali che si aprono a poco a poco, senza alcuno stimolo esterno, come ad esempio variazioni di luce, di calore o di pH.
Il fiore è inutile in sé, salvo per dimostrare la possibilità di un nuovo materiale per oggetti mutaforma che possono ora avere la propria versione di un orologio biologico che può essere programmato per innescare il cambiamento della forma secondo una sequenza di tempo prestabilito, che può variare da pochi secondi a ore, come si può vedere nel seguente video.

La creazione di materiali che possono cambiare forma in determinate condizioni potrebbe essere utile in molteplici applicazioni: dispositivi aerospaziali, microstrutture per il trasporto di farmaci all’interno del corpo umano. Fino ad ora, tuttavia, materiali simili per essere malleabili erano stati progettati per ricevere stimoli esterni in grado di attivare il cambiamento della struttura, ad esempio, il calore, la luce o anche un cambiamento nel livello di pH.
Il team della University of North Carolina ha creato un materiale dinamico con due tipi di polimeri idrogel che agiscono sui legami dinamici (controllano il cambiamento di stato)  e sui legami permanenti (controllano lo stato finale del materiale dopo la modifica).
L’energia immagazzinata a causa della piegatura permette la trasformazione. La preprogrammazione è fatta regolando i parametri che definiscono i vincoli della posizione, la forza e il numero, in questo modo è possibile controllare la modifica della forma dopo pochi secondi, minuti e ore.
Il team per testare il nuovo materiale ha creato molti oggetti, poi per dimostrare l’efficacia ha realizzato un fiore che sboccia nel tempo, proprio come avviene in natura: hanno filmato l’azione, poi hanno pubblicato un video su YouTube.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento