Perché la regina Elisabetta II festeggia il suo compleanno due volte l’anno? (Video)

La monarca britannica nata il 21 aprile 1926, festeggia il suo compleanno ufficiale in privato con i membri della sua famiglia reale; poiché il calendario ha voluto che il compleanno cadesse proprio il giorno di Pasqua del 2019, la regina Elisabetta ha iniziato a festeggiare il suo 93° compleanno partecipando alle funzioni religiose con la famiglia reale, compresi il principe William e la moglie Kate.
E’ anche consuetudine celebrare pubblicamente il compleanno di un sovrano in un giorno d’estate, quando il tempo è più bello. Il compleanno pubblico della regina Elisabetta sarà celebrato anche il secondo sabato di giugno.
La tradizione del doppio compleanno è stata iniziata più di 250 anni fa dal re Giorgio II nel 1748, considerando che era nato a novembre e il tempo nel Regno Unito può essere molto freddo e piovoso, il re decise di festeggiare il suo compleanno con la famiglia reale a giugno con un clima più temperato e la grande celebrazione pubblica.
Il secondo sabato di giugno, giorno del regnante in carica per festeggiare il “compleanno pubblico” è caratterizzato da una grande sfilata a Londra chiamata Trooping the Colour (Sfilata della bandiera, è una cerimonia effettuata dai reggimenti del Commonwealth e del British Army): oltre 1.400 soldati, 200 cavalli e 400 musicisti partecipano all’evento, inizia di fronte a Buckingham Palace, per poi spostarsi lungo il Mall to Horse Guards Parade a Whitehall, vicino a Downing Street, e poi ritornare a Buckingham Palace.

Origini di Trooping the Colour
Le bandiere del Reggimento dell’Esercito Britannico storicamente erano descritte come “Colori” perché mostravano i colori uniformi e le insegne indossate dai soldati di diverse unità. Il nome “Colore” continua a essere usato fino ad oggi. Il ruolo principale dei colori di un reggimento era di fornire un punto di raccolta sul campo di battaglia, ciò era importante perché, senza le comunicazioni moderne, durante il conflitto era troppo facile che le truppe diventassero disorientate e separate.
Era necessario mostrare regolarmente i colori per far sapere alle truppe quali erano quelli del loro reggimento. Il modo in cui ciò era fatto era che i giovani ufficiali marciassero tra le schiere di truppe formate in linea con i Colori tenuti alti. E’ questa l’origine della parola “truppa”.
Così, quella che oggi è una grande tradizione iniziò la sua storia come una parata vitale e pratica destinata ad aiutare il riconoscimento delle unità prima dell’inizio di una battaglia.
Le Guardie sono tra i più antichi reggimenti dell’esercito britannico, sono state le guardie del corpo del Sovrano da quando la monarchia è stata restaurata dopo la guerra civile inglese del 1660. Si ritiene che la cerimonia di Trooping the Colour (Sfilata della Bandiera) sia stata eseguita per la prima volta durante il regno di Carlo II (1660 – 1685); nel 1748 fu deciso che questa sfilata sarebbe stata utilizzata per celebrare il compleanno ufficiale del sovrano. Si trasformò in un evento annuale dopo che Giorgio III divenne re nel 1760.
Oggi, questo spettacolo colorato rimane una celebrazione del compleanno ufficiale del sovrano. Sebbene Sua Maestà la regina compia gli anni il 21 aprile, il suo “compleanno ufficiale” è contrassegnato dalla cerimonia “Trooping the Colour”.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →