Nuovo standard ISO per l’acustica raffinata del ristorante

Gli scienziati acustici alla 177ª riunione dell’Acoustical Society of America a Louisville, hanno descritto come tramite ISO stanno sviluppando nuovi strumenti per aiutare i ristoratori a creare un ideale “paesaggio sonoro” nelle sale da pranzo.
Il consulente acustico Klaus Genuit presidente e fondatore della società d’ingegneria sonora tedesca Head Acoustics, afferma che le nuove linee guida dell’International Standards Organization per la definizione, la misurazione e la valutazione dei paesaggi sonori sono un grande passo avanti nel guidare la creazione di ristoranti con l’acustica raffinata:
“Una zuppa può essere deliziosa o meno, ma non puoi rispondere a questa domanda conoscendo la temperatura della zuppa. E’ lo stesso con i paesaggi sonori dei ristoranti, hai bisogno di molte più informazioni, non solo quello del livello di rumore”.
Klaus Genuit ha presentato un’applicazione del nuovo standard ISO per il paesaggio sonoro del ristorante al 177° Meeting della Acoustical Society of America, si è svolto dal 13 al 17 maggio 2019 alla Galt House di Louisville, nel Kentucky.
Klaus Genuit, ha partecipato allo sviluppo dei nuovi standard ISO, ha affermato che i ristoranti rappresentano una sfida particolare per il design del paesaggio sonoro. Ha detto:
«Lo studente in una classe può sentire alle spalle l’insegnante, nell’acustica del ristorante le persone preferiscono non ascoltare il vociare delle persone accanto al loro tavolo; a loro volta vogliono una privacy acustica per non farsi sentire. D’altra parte, non si sentono a proprio agio se è troppo tranquillo».

Nuovo standard ISO TS 12913
Il nuovo standard ISO TS 12913, fornisce una struttura aggiornata per l’identificazione di uno spazio da pranzo con il giusto mix di suono ambientale, privacy e buona intelligibilità del parlato al tavolo.
Include per la prima volta, l’uso obbligatorio della registrazione del suono binaurale per la valutazione della stanza: a differenza di una registrazione mono o stereo, una registrazione binaurale è una versione immersiva, in 3D, ricrea esattamente per un futuro ascoltatore l’esperienza di essere in una stanza.
Klaus Genuit, nel 1986, ha fondato Head Acoustics, basata sulla sua ricerca di dottorato per fare registrazioni binaurali ha creato una testa artificiale, con microfoni al posto delle orecchie. Ha detto:
«Per una complessa situazione sonora in cui si hanno molte fonti, dalle posate tintinnanti alla musica e alla conversazione, la selettività dell’udito umano funziona solo con la registrazione binaurale».
Le linee guida ISO descrivono anche l’analisi del paesaggio sonoro usando la psicoacustica, descrive come una persona percepisce un suono, per esempio, come acuto o approssimativo. Klaus Genuit ha aggiunto:
«Questa percezione dipende dal contesto, per esempio, un brontolio sommesso suona interessante se proviene da un’auto in una gara NASCAR, ma non se proviene dal condizionatore d’aria di un bistrot. Il rumoroso suono del climatizzatore è tra i più fastidiosi nei paesaggi sonori dei ristoranti americani».
Le nuove linee guida ISO per avere un’idea della loro esperienza nella sala da pranzo richiedono ai consulenti acustici di parlare con i commensali utilizzando un questionario.
Klaus Genuit in conclusione, ha detto:
«Devi chiedere alle persone come si sentono in quest’ambiente sonoro, spero che i nuovi standard ISO si traducano in più paesaggi sonori a cinque stelle in cui la qualità dell’acustica corrisponde alla qualità del cibo».

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →