La Coca-Cola e la Pepsi, costrette a cambiare la composizione della loro ricetta segreta, contiene un colorante cancerogeno

I progettisti della famosa soda costretti a cambiare la loro ricetta segreta. Un prodotto chimico, il 4-metilimidazolo, usato per il color caramello della bevanda, sarebbe cancerogeno.

La famosa ricetta per la Coca-Cola, gelosamente custodita con i suoi ingredienti segreti, sembra contenere una sostanza nociva, il 4-metilimidazolo (4-MEI), utilizzato per il color caramello (usato anche per decolorare le salse di soia e alcune birre).
La famosa Coca-Cola, sarà, quindi, costretta a cambiare la sua ricetta, come evidenziato anche da Discoverynews. La Coca-Cola, ha già affermato che i consumatori non dovranno preoccuparsi, non noteranno cambiamenti.
Il Center for Science in the Public Interest (CSPI), organizzazione di difesa dei consumatori, ha detto che il 4-MEI, utilizzato anche nella Pepsi, è un noto cancerogeno che non deve avere nulla a che fare con la nostra dieta. Inoltre, l’associazione ha chiesto alla US Food and Drug Administration (FDA) di vietarlo.
Lo Stato della  California, ha aggiunto questo componente alla sua lista di note sostanze cancerogene, dopo che il 4-MEI, in uno studio scientifico, è stato collegato al cancro in topi.

 Pericolosità controversa
National Public Radio, ha fatto notare che la Coca-Cola, per evitare di dover indicare nelle sue bottiglie che la bevanda contiene una sostanza cancerogena, ha deciso di cambiare la sua ricetta.
Diana Garza Ciarlante, portavoce della Coca-Cola, ha detto:
“L’azienda, per rispettare le norme dello Stato della California, ha deciso di chiedere ai propri fornitori di apportare le necessarie modifiche al processo produttivo del caramello“.
Infatti, come ha evidenziato Monde.fr: “L’equivalente americano di una lattina di Coca-Cola conterrebbe 142-146 microgrammi di 4-MEI, ben al di sopra dei nuovi limiti fissati dallo Stato della California, per i quali il livello massimo di consumo raccomandato è di 29 microgrammi il giorno“.
Non tutti sono d’accordo, sulla nocività del 4-metilimidazolo (4-MEI). La Coca-Cola ha affermato che il colorante non è pericoloso. La sostanza, secondo una ricerca da parte della FDA, avrebbe presentato effetti negativi sulla salute solo dopo il consumo di più di 1.000 lattine di Coca-Cola il giorno.
Il risultato ovviamente non è condiviso dall’organizzazione di difesa dei consumatori CSPI. Michael Jacobson, direttore dell’associazione, ha detto:
“Abbiamo chiesto che sulle etichette della Coca-Cola, sia indicato chiaramente qual è il colore del caramello, in modo che i consumatori non siano ingannati da un nome fuorviante.
CSPI vuole che la Coca-Cola, evidenzi la chimica di quel caramello, composto da un agente cancerogeno“.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento